Attualità

Code sulla Statale 16, la decisione: per tutta l’estate stop ai lavori più invasivi

La Redazione
Verrà ripristinata la regolare circolazione a due corsie per senso di marcia e la piena fruibilità delle quattro corsie sarà garantita fino alla metà di settembre
scrivi un commento 108

A seguito delle numerose segnalazioni pervenute all’Assessorato regionale ai Trasporti e alla Mobilità sostenibile relative ai disagi registrati in queste prime giornate di esodo vacanziero sulla SS16 Bari-Brindisi, l’assessore ha incontrato i vertici Anas per delucidazioni. “Pur non trattandosi di cantieri e lavori di competenza regionale, ma di competenza di Anas – spiega l’assessore –, abbiamo cercato di capire cosa stesse succedendo. Anas ci ha subito garantito che entro la metà di giugno sui cantieri di Cozze, Polignano e Fasano verrà ripristinata la regolare circolazione a due corsie per senso di marcia e che la piena fruibilità delle quattro corsie verrà garantita fino alla metà di settembre. Nel frattempo proseguiranno i lavori solo al di fuori della sede viabile, non essendo possibile lavorare in notturna sulla sede stradale una volta tolti i new jersey che delimitano e riducono le corsie. Una buona notizia per i viaggiatori, gli operatori turistici e tutti coloro un po’ spaventati all’idea di un’estate rovente bloccati sulla SS16. In attesa che la sede stradale venga liberata, però, auspichiamo che i Comuni e le autorità preposte, che hanno partecipato ai tavoli attivati presso la Prefettura e vengono notiziati delle deviazioni a mezzo di ordinanze emesse da Anas con tutte le indicazione puntuali, si facciano promotori di una più efficace informazione ai viaggiatori, così da ridurre il più possibile disagi e problemi nelle prossime settimane.”

I lavori che Anas sta eseguendo sulla SS16 Bari-Lecce, finanziati con fondi ministeriali direttamente gestiti, consistono nel rifacimento dello spartitraffico centrale, nella sostituzione delle barriere laterali, nel rifacimento dei portali di tutta la segnaletica e della pavimentazione stradale, nella sistemazione idraulica e nel recupero strutturale di ponti e viadotti nelle parti ammalorate. I lavori sono suddivisi in 5 lotti funzionali, tutti appaltati per complessivi 250 milioni di euro e frazionati in 14 stralci operativi, di cui quattro sono in corso di esecuzione dallo scorso febbraio per circa 40 milioni di euro. Tre di questi quattro cantieri sono quelli di Cozze, Polignano e Fasano, l’altro è sulla SS613 in provincia di Lecce dove non si registrano criticità di traffico.

 

mercoledì 27 Aprile 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti