Attualità

Politecnico, 10 posti di visiting professor per ricercatori ucraini

La Redazione
Saranno selezionati studiosi di eccellenza per progetti di almeno 3 mesi
scrivi un commento 69

Il Politecnico di Bari mette a disposizione 10 posti di Visiting Professor – cioè ricercatori e docenti stranieri di eccellenza che vengono a svolgere attività didattica e di ricerca – riservandoli per quest’anno ai colleghi ucraini. Lo prevede il bando 2021/2022 per i professori in visita, appena pubblicato dall’ateneo. «Vogliamo dare il nostro contributo alla mobilitazione per il popolo ucraino, offrendo sostegno alle colleghe e ai colleghi vittime della guerra» dichiara il rettore, Francesco Cupertino. Il bando è rivolto a ricercatori e professori di università, centri di ricerca o istituti di istruzione superiore ucraini, che vogliano svolgere attività al Politecnico e rientra nelle attività di internazionalizzazione dell’ateneo. Rispetto agli anni scorsi, però, si è scelto di riservarlo a professori provenienti dall’Ucraina.  I Visiting Professor selezionati saranno inseriti, a seconda del settore scientifico e del progetto proposto, nei dipartimenti del Politecnico di Bari per un periodo di almeno 3 mesi. Potranno svolgere, oltre alla ricerca, attività didattica (lezioni, seminari e moduli formativi) nell’ambito di corsi di laurea e dottorati di ricerca. Il budget per ogni Visiting Professor prevede la copertura dei costi di viaggio, vitto e alloggio, oltre al compenso per l’attività svolta.  «Nel frattempo – aggiunge il rettore Cupertino – stiamo valutando possibili ulteriori iniziative per consentire ai colleghi ucraini che fossero interessati, di proseguire la loro permanenza in Italia al termine dell’incarico. La nostra comunità accademica – conclude Cupertino – farà tutto il possibile per offrire loro ospitalità e opportunità in questo frangente drammatico».
 

mercoledì 9 Marzo 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti