Attualità

Secondo diploma: quando conviene prenderlo e come fare

La Redazione
​Prendere un secondo diploma, è possibile e conveniente. Di seguito proveremo a capire perché e quali sono le vie più veloci e che assicurano più risultati
scrivi un commento 7

Prendere un secondo diploma, e cioè sostenere una seconda volta la maturità per un indirizzo diverso dal primo, non solo è possibile in Italia ma molto spesso è una scelta conveniente e qui di seguito proveremo a capire perché e quali sono le vie più veloci e che assicurano più risultati quando il proprio obiettivo è ottenere un doppio diploma.
Partiamo dal perché diplomarsi una seconda volta: tante possono essere le ragioni che portano a questa decisione. La situazione più classica è con ogni probabilità ritrovarsi a lavorare in un ambito che poco o per niente ha a che vedere con gli studi svolti precedentemente e aver bisogno, per questo, di un titolo che permetta di far carriera o semplicemente avvalori le competenze sviluppate nel frattempo. Molti decidono, però, di iscriversi nuovamente a scuola e prendere un secondo diploma anche perché, insoddisfatti della propria vita lavorativa, hanno deciso di dare una svolta alla propria carriera cambiando completamente ambito: in questo caso, più e oltre che a fare titolo, il secondo diploma serve effettivamente ad acquisire nuove conoscenze. In parte simili sono le ragioni che spingono a sostenere nuovamente la maturità per ottenere un secondo diploma chi aveva scelto in origine un percorso scolastico molto professionalizzante (quello di un istituto alberghiero, di un istituto per ottici, eccetera) e dopo essersi accorto della difficoltà a trovare lavoro nel campo o che semplicemente non è quello che fa per sé vuole cambiare strada. Naturalmente, però, si può prendere un secondo diploma anche per semplice curiosità e voglia di sapere: è questa la motivazione tipica soprattutto di chi si rimette a studiare e si (ri)diploma da adulto.
Come ottenere in Italia un secondo diploma in poco tempo e con buoni risultati
Non c’è davvero molto di diverso, comunque, per quanto riguarda come funziona l’esame di Stato per il secondo diploma. Il fatto che si svolga per la seconda volta la maturità non comporta sgravi in termini di prove da sostenere che, se l’esame è svolto in forma ordinaria, rimangono quattro (tre scritti, più un colloquio orale). Più facile la seconda maturità lo risulta, insomma, solo perché parte degli argomenti e delle prove d’esame sono stati già affrontati in precedenza e nella migliore delle ipotesi si può fare affidamento su qualche reminiscenza.
Questo non vuol dire, però, che non sia meglio studiare e prepararsi adeguatamente al secondo diploma. Alcune alternative hai a disposizione se stai pensando di farlo: puoi iscriverti alla maturità da privatista e sostenere da esterno l’esame di Stato in una scuola del territorio studiando a casa e individualmente; puoi seguire i corsi serali che un buon numero di istituti superiori organizzano per chi deve sostenere la maturità ma non può frequentare le lezioni curriculari e il vantaggio di questa soluzione è che verrai preparato esattamente sul programma d’esame; in alternativa diplomati online entro l’anno approfittando di un percorso pensato su misura delle tue esigenze formative e non solo. Le scuole online offrono corsi mirati e dai risultati assicurati per ogni necessità, compresa quella di conciliare lo studio, come spesso accade se stai studiando per un secondo diploma, con impegni lavorativi o personali e poco tempo di conseguenza da poter passare sui libri.

giovedì 24 Febbraio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti