Spettacolo

L’Orchestra Sinfonica di Budapest al Petruzzelli

Lorenzo Pisani
il 18 ottobre anteprima della 76ma stagione della Camerata musicale barese
scrivi un commento 70

Anteprima ”Formidable” della 76ma stagione della Camerata Musicale Barese con l’Orchestra sinfonica di Budapest diretta dal maestro Andrea Vitello. Appuntamento al 18 ottobre al Teatro Petruzzelli.

L’Orchestra eseguirà il celebre Triplo concerto in do magg. per violino, violoncello e pianoforte di Ludwig van Beethoven con tre giovani solisti: Laura Bortolotto (violino), Amedeo Cicchese (violoncello) e Francesca Leonardi (pianoforte), tre eccellenze del panorama musicale concertistico italiano.

La Mav Symphony Orchestra è stata fondata nel 1945 dalle Ferrovie dello Stato Ungherese, una delle più grandi aziende in Ungheria. Composta da novanta musicisti professionisti, la Mav è attualmente tra le migliori formazioni orchestrali ungheresi. Negli ultimi decenni ha sviluppato un ampio repertorio che spazia dal Barocco ai compositori contemporanei. L’orchestra suona nelle sale da concerto più importanti d’Ungheria come: la Liszt Music Academy e il Palazzo delle Arti, dove, oltre ai concerti sinfonici, esegue regolarmente concerti di musica da camera. Nel 1988 si è esibita per Papa Giovanni Paolo II nella sua residenza estiva di Castelgandolfo. Dal 2010 direttore artistico e musicale dell’Orchestra è Gábor Takács-Nagy.

L’Orchestra sarà diretta da Andrea Vitello, compositore e direttore d’orchestra, attualmente è direttore musicale dell’Orchestra nazionale Artes e direttore principale dell’ensemble Bios. Già direttore ospite principale della Korea soloists orchestra di Seul, Andrea Vitello collabora con enti quali l’Orchestra dei Pomeriggi musicali di Milano, l’Orchestra sinfonica di Budapest Mav, il Divertimento ensemble, ed altre. Sensibile interprete del repertorio contemporaneo, è particolarmente attivo nella ricerca e nella promozione delle opere di giovani compositori così come di autori meno noti del passato.

Tra i giovani solisti Laura Bortolotto, classe 1995, è tra le migliori promesse della nuova generazione violinistica italiana. Diplomata in violino a 14 anni al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale di merito.

Amedeo Cicchese, nato nel’88, si diploma a 17 anni con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di Michele Chiapperino, per poi continuare i suoi studi con Antonio Meneses presso la Hoschuleder Kunste di Berna, con Rocco Filippini e Giovanni Sollima presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e con Enrico Dindo presso la Pavia Cello Academy. È vincitore di più di 30 concorsi nazionali e internazionali oltre che menzioni speciali, tra cui i prestigiosi Premio “V.Gui” di Firenze e Premio Trio di Trieste.

Francesca Leonardiè una pianista assolutamente fantastica; unisce ad una musicalità pura ed affascinante una tecnica irreprensibile”, così scrive di lei il famoso violinista Salvatore Accardo. È la prima pianista donna italiana a registrare per la prestigiosa etichetta Deutsche Grammophon. Nata a Milano nel 1984, ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di 3 anni sotto la guida di Graziella Bianchi per poi proseguire con Paolo Bordoni presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, dove si è diplomata in pianoforte con 10 e lode e menzione d’onore e musica vocale da camera, sempre con il massimo dei voti e la lode.

Promozione per i più giovani
Per la novità dell’Anteprima, la Camerata Musicale Barese riserva 50 posti a prezzi promozionaliper gli under 30. È una iniziativa che
ha la finalità di diffondere, tra i giovani, l’amore e la pratica della
musica classica, oltre a garantire la possibilità di accedere
alconcerto con forti sconti.

Informazioni e prenotazioni negli uffici della Camerata Musicale Barese in via Sparano 141, al numero 080 521190 e sul sito internet www.cameratamusicalebarese.it

domenica 8 Ottobre 2017

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti