Attualità

Chi legge arriva primo

La Redazione
La casa editrice Stilo presenta il festival letterario delle periferie urbane. Il via domani con ​Antonio Stornaiolo. Mercoledì i Radicanto
scrivi un commento 121

Antonio Stornaiolo e i Radicanto saranno tra i primi protagonisti che animeranno il festival letterario Chi legge arriva primo, a Bari da luglio a dicembre 2017.

L’ambizione del festival, realizzato dalla casa editrice Stilo con il sostegno della Siae – Società italiana degli autori ed editori (l’idea è vincitrice del bando Periferie urbane del progetto Sillumina, promosso dalla Siae) e in collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, è quella di potenziare i centri della cultura nelle zone periferiche della città facendo leva sull’importanza della lettura nella crescita personale e nel riscatto della comunità. Leggere è aprire una finestra sul mondo, guardare oltre la linea dell’orizzonte, vivere tante vite quanti sono i racconti, avvicinare luoghi e genti lontane in un viaggio che arricchisce giorno dopo giorno.

I quartieri periferici di Japigia, Marconi-San Girolamo-Fesca e San Paolo, ossimori di bellezza e distacco, spazi di energia in continuo movimento, diventano teatro di una lunga serie di eventi che avranno come tema principale il confronto con le altre culture e l’incontro con l’altro. Musica, intercultura, letteratura, arte ma anche cittadinanza attiva e legalità saranno le parole chiave della rassegna che si compone di venti presentazioni letterarie, tre attività laboratoriali per bambini e ragazzi e otto spettacoli serali, più altre attività di promozione del libro, con un ricco staff di giovani professionisti under 35.

L’obiettivo è quello di sostenere la cultura nelle periferie attraverso il coinvolgimento di autori e giovani interpreti sotto i 35 anni provenienti dal mondo della scrittura, della musica e del teatro, e non si esaurirà nei singoli eventi ma si concretizzerà con il potenziamento degli spazi del libro già esistenti e con la promozione di nuovi e inusuali spazi culturali con la collaborazione degli enti e delle associazioni già presenti nei quartieri come le comunità straniere, la Fondazione Giovanni Paolo II, l’Istituto comprensivo San Giovanni Bosco – Melo Da Bari, il Comitato genitori della scuola Marconi, l’associazione dei Residenti di San Cataldo, il Cus – Centro universitario sportivo, la Cooperativa Tracceverdi e la Biblioteca Nazionale Sagarriga Visconti-Volpi.

L’ingresso agli spettacoli e alle presentazioni è assolutamente gratuito.

Il programma
Ad aprire Chi legge arriva primo, l’evento inaugurale di martedì 11 luglio, con la partecipazione straordinaria dell’attore e conduttore Antonio Stornaiolo. A Francesco Minervini, direttore artistico del festival, il privilegio di varcare la soglia del personnage per addentrarsi nella vita dell’uomo Stornaiolo e nell’intimo rapporto che lo lega ai libri e alla lettura. Ai Radicanto, band che da vent’anni unisce la musica folk alla canzone d’autore con contaminazioni di teatro, cinema e danza, è affidata l’animazione musicale della serata nella formazione in duo di Giuseppe De Trizio e Maria Giacquinto. La seconda parte dello spettacolo sarà invece dedicata alle letture dal mondo, a cominciare dalla misteriosa Albania, a cura di Giulia Sangiorgi.

Lo spettacolo si terrà nell’area di San Cataldo, all’interno del quartiere periferico Marconi-San Girolamo-Fesca di Bari, dove sorge il cortile della Scuola Marconi, da qualche anno trasformato in Giardino condiviso, autentica testimonianza di “scuola aperta” e tangibile esempio di come genitori e residenti insieme, attraverso importanti percorsi di cittadinanza attiva, supportati dalle Istituzioni comunali e scolastiche, possano trasformare il volto del proprio quartiere.

Sempre nel Giardino Condiviso della Scuola Marconi di San Cataldo, nel quartiere periferico Marconi-San Girolamo-Fesca di Bari, avrà luogo mercoledì 12 luglio alle 20 la prima delle venti presentazioni letterarie del festival. Giuseppe Micunco presenterà il libro Canti popolari dei bambini e dei ragazzi baresi di Alfredo Giovine (2015, Stilo ed.), accompagnato dalla chitarra di Cristò Chiapparino. Presenta Bianca Sorrentino.

lunedì 10 Luglio 2017

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti