Cronaca

Ladri scatenati, ma la polizia li ferma

La Redazione
Due distinti furti in apaprtamento ad opera di stranieri
scrivi un commento 16

Nella giornata di ieri  gli agenti delle volanti hanno arrestato quattro cittadini stranieri, responsabili di due distinti furti in abitazione perpetrati in questo capoluogo.

In particolare, all’ora di pranzo, su disposizione della locale Sala Operativa, gli equipaggi di due volanti hanno raggiunto uno stabile sito in via Trento, all’interno del quale erano stati segnalati ladri in azione. Giunti sul posto, gli agenti hanno in effetti sorpreso due uomini intenti a caricare, all’interno del baule posteriore di un auto, una cassetta di attrezzi ma, notata la  presenza della volante, hanno tentato di fuggire inutilmente.

Al termine di un breve inseguimento a piedi, infatti, gli agenti hanno bloccato uno dei due fuggitivi, mentre l’altro è riuscito a far perdere le proprie tracce. Nel contempo, dal predetto stabile sono usciti altri due uomini, prontamente bloccati. Con un attento controllo dell’edificio all’interno del quale gli agenti hanno constatato che la porta d’ingresso di un appartamento presentava alcuni segni di effrazione in corrispondenza della serratura e che lo spioncino dell’appartamento prospiciente era stato coperto con un adesivo per impedirne la visione. I tre uomini,  due di nazionalità georgiana, rispettivamente di 27 e 37 anni ed uno di nazionalità russa, di 42 anni, tutti inottemperanti al provvedimento del Questore di lasciare il territorio nazionale, dopo le formalità di rito sono stati quindi associati al carcere di Bari.

Successivamente, nel primo pomeriggio, gli agenti delle volanti, su segnalazione giunta all’utenza 113, hanno raggiunto rapidamente in via Verdi, dove un soggetto aveva scavalcato il muro di cinta di una villa. Giunti sul posto, i poliziotti, mentre controllavano i diversi ingressi della villa, hanno notato che una porta finestra corrispondente al soggiorno era stata forzata e, proprio nel medesimo istante, vedevano uscire un individuo con in mano una chitarra elettrica.

L’uomo è stato bloccato e dal controllo esperito è risultato annoverare numerosi precedenti specifici di Polizia. Gli agenti hanno poi constatato che gli ambienti interni erano stati messi a soqquadro e che all’interno del locale soggiorno l’uomo aveva accatastato alcuni quadri e delle maioliche per essere poi successivamente sottratte. L’individuo in questione è un albanese di 36 anni regolare sul territorio nazionale, è stato arrestato e dopo le formalità di rito, è stato associato nel carcere di Bari.

lunedì 17 Dicembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti