Attualità

Magico Natale…A Bari: artigianato, partecipazione, coinvolgimento

Francesca Avena
I due eventi principali organizzati dalla Circoscrizione Murat e dall'assessorato al Welfare
scrivi un commento 8

Un villaggio di 1000mq in Piazza dell'Economia, alimentato per metà da energia solare; 10 strutture che riprodurranno le tipiche masserie pugliesi; 18 espositori; 40 eventi gratuiti in programma. Sono questi i numeri della seconda edizione del 'Magico Natale' di Bari, il "molto più che mercatini" che, dopo il successo dello scorso anno, darà nuovamente la possibilità agli imprenditori di Bari e Provincia di mettersi in gioco, investendo per 18 giorni (dall'8 al 25 dicembre, ndr)in espositori e risorse che richiameranno il paesaggio del Mediterraneo.

L'evento, fortemente condiviso dall'intera IX Circoscrizione, sarà promosso da Confartigianato e Conart Bari e vedrà protagonisti grandi e bambini, con degustazioni, animazione, creazioni in cartapesta, cesteria rurale e manufatti in terracotta. "Non un semplice evento natalizio -ha commentato Mario Ferorelli, Presidente della IX Circoscrizione-: quest'occasione è un vero e proprio evento di valore cittadino e coinvolgerà i turisti che trascorreranno il Natale nella nostra città".

Dal 6 dicembre al 6 gennaio, invece, la seconda edizione di "Natale a Bari", l'iniziativa   promossa dall'Assessorato al Welfare del Comune di Bari, con il coordinamento artistico e organizzativo della Fondazione Giovanni Paolo II Onlus e con la collaborazione dei Centri di Ascolto per le famiglie, dei Centri Aperti Polivalenti per minori e dei Centri socio-educativi del Comune di Bari. Crea-Partecipa-Racconta sono le tre sezioni in cui si svilupperà l'evento, ovvero una serie di laboratori creativi, artigianato e gastronomia natalizia; racconto e condivisione di immagini, parole e video degli eventi attraverso i social network e creazione di un racconto polifonico finale della manifestazione.
"L'obiettivo -spiega l'assessore al Welfare Ludovico Abbaticchio- è recuperare la storia dei nonni e dei genitori attraverso la creatività dei bambini". Un coinvolgimento a 360 gradi, dunque, e che riassume il lavoro dell'intero anno solare dell'Amministrazione comunale a favore delle fasce più deboli. "Un grande messaggio per il futuro -commenta il Presidente della Commissione Servizi Sociali, Carlo Paolini-: è lodevole lo sforzo dell'Amministrazione comunale nel rispondere alle restrizioni del Governo centrale. Nonostante i tagli, il Comune di Bari riesce ad investire positivamente nel Welfare".

giovedì 6 Dicembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti