Attualità

Ciao tartarughe di Parco 2 Giugno, domani il trasferimento allo zoo di Fasano

la Redazione
La necessità a seguito della verifica degli agenti del Corpo Forestale dello Stato di Bari
1 commento 369

E' previsto per domani il trasferimento di duecento esemplari di tartarughe di specie protette, illegalmente abbandonate nel tempo al Parco di Largo 2 Giugno, allo Zoosafari di Fasano a cura della Ripartizione Tutela dell’Ambiente, Sanità e Igiene.

L’iniziativa si è resa necessaria a seguito della verifica effettuata dagli agenti del Servizio C.I.T.E.S. del Corpo Forestale dello Stato di Bari.

La sigla C.I.T.E.S. (Convention on International Trade in Endangered Species of Wild Flora and Fauna) fa riferimento alla Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione. Il commercio illegale infatti è, insieme alla distruzione degli ambienti naturali dai quali provengono, una delle principali cause dell’estinzione o rarefazione di numerose specie di piante e di animali.

All’operazione saranno presenti l’assessore comunale all’Ambiente Maria Maugeri, il presidente della Circoscrizione Carrassi-San Pasquale-Mungivacca Leonardo Scorza, il direttore tecnico dello Zoosafari, gli agenti del Corpo Forestale dello Stato e i tecnici del settore comunale Giardini.

martedì 20 Novembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
domenico lippolis
domenico lippolis
9 anni fa

Non capisco la necessita’ del trasferimento di tali simpatiche creature che rallegravano il Parco, mi chiedo quale sia il problema, in fondo erano li da anni. Se non sbaglio credo di aver censito almeno tre specie di tartarughe, TRACHEMYS SCRIPTA ELEGANS, TRACHEMYS SCRIPTA SCRIPTA e TARTARUGA PALUSTRE. Non era meglio lasciarle li visto che ormai c’erano da un pezzo?