Politica

Due mesi di condanna per Pasculli

Ilaria Discornia
L'accusa è di istigazione alla corruzione
scrivi un commento 270

È stata emessa questa mattina la condanna per Lino Pasculli a due mesi di reclusione. Il gup del tribunale di Bari Antonio Diella ha riconosciuto, inoltre, il risarcimento danni alle parti civili: il Comune di Bari, Michele Emiliano (che nella doppia veste di sindaco e di privato cittadino prenderà un risarcimento di 4mila euro), la cooperativa ‘Opera P’ e il suo presidente, Raffaele Magrone.

L'indagine era stata avviata nel luglio 2011, quando alla scadenza del contratto con la vecchia cooperativa 'Romeo' per le pulizia degli uffici municipali, si sarebbe dovuta tenere una nuova gara d'appalto per la loro gestione. Gara che però non è mai stata bandita, e per questo il sindaco Emiliano gli aveva prima revocato l’incarico e poi sospeso fino a quando non si fosse chiarita la vicenda giudiziaria.

Dalle indagini sarebbe emerso che l'assessore avrebbe garantito il prolungamento del servizio alla cooperativa a cui la Romeo aveva subappaltato il servizio, in cambio della garanzia di un posto di lavoro per un suo conoscente.

lunedì 12 Novembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti