Basket

Liomatic Group Cus Bari, patron Ronzo e coach Putignano concordi

Mirko Cafaro
"Incidente di percorso con Torino, ma squadra all'altezza"
scrivi un commento 58

Riprende la preparazione settimanale della Liomatic Group Cus Bari. Ripartire dopo una sconfitta è sempre un po' complicato, ma ad avere il sopravvento nel cuore e nella testa dei cussini è la voglia di riscattare subito il ko subito da Torino, peraltro al PalaFlorio. Per l'occasione, il calendario offre un discreto assist. La Liomatic Group, infatti, osserverà un turno di riposo nella giornata infrasettimanale prevista tra domani e il 1° novembre. Un modo per mettere a fuoco meglio gli errori commessi nell'ultima gara e proiettarsi verso la difficile trasferta di Agrigento, in programma il prossimo 4 novembre.

"Avevamo creduto alla possibilità di fare risultato – argomenta coach Giovanni Putignano -. Siamo stati abbastanza ordinati per 15-17 minuti, poi abbiamo un po' subito la loro fisicità. Torino è squadra grossa, con molti giocatori intercambiabili che hanno vanificato ogni nostro tentativo di ridurre il passivo, rimontare e magari impattare per ritrovare fiducia e coraggio. Come del resto era accaduto all'inizio, quando siamo riusciti a portarci anche in vantaggio di sette lunghezze. In ogni caso è un campionato lungo, ci riteniamo una squadra competitiva, ma dobbiamo migliorare nell'approccio di gare come questa, in cui è la fisicità a farla da padrona, magari diventando più scaltri e sfruttando altre doti, quali ad esempio la rapidità e l'intensità. Noi abbiamo un nostro percorso da perseguire, con Torino siamo incappati in una buca, ma la strada è ancora lunga. Finora siamo stati bravi a superare già alcune difficoltà iniziali, quando ad esempio abbiamo dovuto fare a meno di un over. Avessimo vinto, avremmo consolidato una prima posizione che, evidentemente per il momento, non è ancora alla nostra portata. Il pubblico del PalaFlorio? Nonostante l'orario insolito, i nostri tifosi sono accorsi anche domenica in gran numero e noi vogliamo continuare a consolidare la fiducia che ci hanno riconosciuto sin qui".

A margine sono arrivate anche le parole di conforto del patron Errico Ronzo, sempre molto attento ai risvolti psicologici di ogni risultato: "Non c'è da abbattersi quando si è profuso il massimo impegno contro un avversario rivelatosi al momento più forte – ha scritto in una nota rivolta alla squadra –. Bisogna continuare a concentrarsi in allenamento per migliorare il tasso agonistico/tecnico necessario per riprendere la striscia positiva di futuri risultati. Forza e ….reagiamo!".

martedì 30 Ottobre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti