Cultura

Il palco del Tatì si ri-tinge di cabaret: dal 21 ottobre la rassegna RIDENS FACTORY

Francesca Avena
Al via le 5 serate del laboratorio di Cabaret; padrino della rassegna, Gianni Ciardo
scrivi un commento 223

La RIDENS Management e il Tatì Ristoart danno vita al RIDENS FACTORY, il laboratorio di cabaret che ha l'obiettivo di creare in Puglia una fabbrica di comici da inserire nelle trasmissioni televisive nazionali prodotte proprio dalla RIDENS, importantissima agenzia di Cabaret presente in diverse città d'Italia, che conta nella sua squadra nomi del calibro di Paolo Migone, i Fichi d'India, Giovanni Cacioppo, gli Emo, BAZ e Giacobazzi. Nello splendido contesto del Tatì Ristoart -ex Dolce Vita, unico locale della città di Bari a disporre di un palco, in un'atmosfera parigina, e da sempre luogo di ritrovo di artisti comici famosi del panorama barese-, si esibirà una vera e propria squadra di comici, tra cui La Gastrite, Marco e Chicco, i Comikando, Tommy Terrafino, La Faina, Boccasile e Maretti, Antonella Genga.

Il laboratorio si svolgerà in 5 serate, precedute da pomeriggi di prove, a partire da domenica 21 ottobre. Ogni serata avrà un ospite d'eccezione: lo special guest del primo step sarà Paolo Migone; a seguire, ospiti delle serate saranno  il 4 novembre la Rimbamband, il 18 novembre Peppe Iodice, il 2 dicembre Giovanni Cacioppo e, per finire, il 16 dicembre il palcoscenico ospiterà Gianni Ciardo che, in qualità di padrino, avrà il compito di concludere la rassegna.

"La RIDENS Factory sarà un'occasione per i comici emergenti pugliesi o per coloro che, nella loro breve o lunga carriera, non avranno mai avuto così vicina l'occasione di fare il grande salto nel mondo della comicità nazionale", ha commentato durante la conferenza stampa di questa mattina l'Autore e Direttore Artistico Fabiano Marti. Un'occasione che potrebbe far diventare Bari il "terzo polo" della  comicità nazionale, dopo Milano e Napoli.

giovedì 18 Ottobre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti