Cronaca

Arresti per rapina e per spaccio

La Redazione
Carcere e arresti domiciliari per i responsabili
scrivi un commento 36

Nella mattinata di ieri, nella zona di San Pasquale, via Capaldi, un agente della sezione cinofili dell’U.P.G.S.P., libero dal servizio, ha arrestato un pregiudicato barese di 29 anni, F.N., resosi responsabile del reato di rapina impropria. Alle ore 10.25 circa, l’operante, mentre transitava per Corso Benedetto Croce, ha notato un uomo a bordo di una bicicletta che seguiva una donna. Insospettito dal suo atteggiamento, il quale continuava a pedinare la vittima guardandosi intorno nervosamente ed intuendo le intenzioni dello stesso, ha deciso di seguirlo a sua volta. A un certo momento, il malfattore, certo di non essere osservato, ha sorpreso la donna alle spalle e le ha strappato il portafoglio dalle mani. Immediatamente l’agente è intervenuto e dopo un breve inseguimento è riuscito a bloccare l’uomo che ha reagito energicamente con spintoni e gomitate. Nel frattempo è giunto in ausilio una volante, che dopo averlo perquisito ha condotto l’arrestato negli uffici della Questura. Dopo l’espletamento delle formalità di rito, l’uomo è stato associato presso il carcere di Bari, a disposizione dell’A.G.. Il portafoglio, contenente denaro e documenti personali, è stato restituito alla vittima.

E sempre ieri, nel pomeriggio, nella zona San Girolamo, in via Perosi, gli agenti delle volanti hanno arrestato un pregiudicato barese di anni 40, P.M., resosi responsabile del reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Nell’ambito di un normale servizio di controllo, gli operanti hanno fermato l’uomo alla guida di una Lancia Y e questi, alla vista degli agenti ha effettuato manovre improvvise al fine di evitare il fermo da parte dei poliziotti, che tuttavia sono riusciti a bloccarlo. Durante le fasi del controllo il quarantenne si è mostrato subito infastidito e nervoso, facendo di tutto per evitare un più approfondito accertamento all’interno dell’auto. Insospettiti dall’atteggiamento dell’uomo, gli operanti lo hanno condotto in Questura e hanno perquisito il veicolo, con l’ausilio di unità cinofile, ove il cane antidroga ha subito fiutato un panetto di colore marrone contenente sostanza stupefacente del tipo hashish, per un peso complessivo di 86,70 gr.. Si è deciso di estendere la perquisizione anche all’abitazione dell’uomo, all’interno della quale gli operanti hanno rinvenuto un bilancino di precisione, un taglierino ed un paio di forbici, presumibilmente utilizzati per l’attività illecita. Il tutto è stato sottoposto a sequestro penale. L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato ammesso agli arresti domiciliari.

martedì 9 Ottobre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti