Attualità

Om Carrelli, si riaccende la speranza: QBell interessata alla reindustrializzazione dell’area

Orazio Rotunno
Assunzione per oltre 100 operai, con prospetto di aumento organico
scrivi un commento 81

Ogni tanto, forse, qualche buona notizia.

Lo scorso 21 settembre si è tenuta a Roma un incontro al MiSe per il caso Om Carrelli. Alla riunione erano presenti i rappresentanti del Ministero, della Regione e del Comune di Modugno, oltre alla delegazione dei sindacati e della società QBell, interessata a prelevare il sito.

In sede di trattativa la QBell ha mostrato per sommi capi il progetto di riconversione e reindustrializzazione dell'area. Si tratterebbe della produzione di tv e monitor, con un'opera di rimodellazione che sarebbe dunque piuttosto lunga e costosa, visto il cambiamento di attività rispetto al passato.
La Regione è pronta a sovvenzionare la causa con 3,5/4 milioni di euro, mentre la QBell avrebbe garantito l'assunzione di 100 operai, con l'intenzione di aumentare l'organico in tempi brevi.

Adesso la Qbell deve necessariamente presentare nel dettaglio il proprio progetto e piano industriale; inoltre sono stati invitati alcuni addetti a controllare il sito di Udine della società.
Il prossimo incontro è previsto fra venti giorni sempre a Roma, presso la sede il Ministero dell'Economia.

Intanto, filtrano preoccupanti indiscrezioni dalla Kion, capo gruppo dell'Om. La versione francese di un giornale cinese ha ripostato la notizia dell'acquisizione da parte di una società appunto cinese, del 25% del Kion Group: trattasi specificatamente della Weichai Power.

Questa circostanza, unita alla strana assenza della Kion dal tavolo riunitosi nella capitale 3 giorni fa, preoccupa non poco i lavoratori, che ora sospettano ci sia dietro tale gruppo orientale ad ostacolare l'opera di riconversione dell'area.

In realtà, proprio Kion Group, aveva firmato a Roma lo scorso 6 settembre un documento in cui si impegnava ad affidare il sito di Modugno a chiunque avrebbe salvaguardato il posto di lavoro di oltre 250 operai.

La sua presenza è stata espressamente richiesta dal Ministero per la  riunione che si terrà fra 3 settimane.

martedì 25 Settembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti