Attualità

113 lettere dell’AQP mai arrivate ai destinatari

Gaetano Macina
Pacco lettere ritrovate in un fondo vicino la ferrovia
scrivi un commento 444

Le critiche alle Poste Italiane per il ritardo nella consegna della corrispondenza molte volte sono attendibili e per questo alcune aziende pubbliche e private si affidano da diverso tempo a Ditte private specializzate nella consegna di lettere, bollette e plichi vari. Non sembra però che tale soluzione sia competitiva rispetto al servizio offerto da  Poste Italiane. A volte, anche i postini privati accumulano ritardi nella consegna della corrispondenza, ma quello che è più grave e che qualche “dipendente” disonesto rischia di far perdere credibilità a quei privati che hanno investito ingenti capitali per far nascere una azienda  concorrente di Poste Italiane. 

L’episodio accaduto qualche giorno fa, ha dell’incredibile. Nicola Garofalo, finanziere in pensione, mentre era intento a pulire  un terreno di sua proprietà a ridosso della ferrovia in via Lepore a Palese, ha notato un pacco di lettere, tenuto da un elastico, sporco di terra vicino ad un albero di ulivo. Per l’alto senso civico  posseduto naturalmente ed innato nel suo DNA, Garofalo  non ha perso tempo ed ha avvertito subito i carabinieri della Stazione di Santo Spirito che sono intervenuti tempestivamente sul posto. E' stato accertato che si trattava di un pacco di centinaia di lettere dell’AQP indirizzate ad utenti delle zone Pizzillo e traverse del lungomare di Palese e sulla busta era anche impresso il marchio dell’agenzia incaricata della consegna, la RC SERVICE s.r.l recapiti. L’ipotesi più probabile è che qualche addetto della Ditta, irresponsabilmente, abbia buttato quel pacco nel fondo del Garofalo creando così  un danno d’immagine grave alla stessa Ditta.

La lettera, ad onore del vero, parecchi utenti l’anno ricevuta  e contiene oltre ai dati sensibili alcune informazioni importanti. In sintesi  l’utente AQP veniva avvisato che  operatori incaricati muniti di tesserino di riconoscimento avrebbero sostituito gratuitamente i contatori vecchi con i nuovi per un miglio servizio con il vantaggio di una più agevole autolettura. L’operazione sarebbe iniziata il 3 Settembre  2012 .L’AQP informava inoltre che, volendo assistere di persona alla sostituzione, c’era la possibilità di programmare la data chiamando il numero Verde 800-960168. In ogni caso al termine dell’intervento  della durata di circa mezz’ora sarebbe stato richiesto all’utente  di sottoscrivere il Verbale di sostituzione.

Purtroppo questa lettera molti utenti di Via Pizzillo e traverse non l’hanno ricevuta e si spera che la questione sia limitata solo a questa zona. Da notizie trapelate, probabilmente l’AQP denunzierà la RC SERVICE per responsabilità oggettiva e quest’ultima sicuramente si rivarrà, dopo gli opportuni controlli, sui dipendenti infedeli per il grave danno procurato all’immagine dell’Azienda.
Un fatto è certo, è da lodare il comportamento civile e responsabile del Signor Nicola Garofalo che invece di imitare lo struzzo come, purtroppo fanno molti cittadini, ha ritenuto subito di avvertire i carabinieri per questo fatto increscioso sottoponendosi anche ai disagi dovuti agli adempimenti previsti per legge tra cui l’estensione del verbale in caserma, la conta delle lettere trovate ed altre questioni burocratiche previste dalla Legge.

venerdì 21 Settembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti