Basket

Liomatic Group Cus Bari, il patron Ronzo lancia la campagna abbonamenti

Mirko Cafaro
"Un buon esito potrebbe riaprire il mercato"
scrivi un commento 17

"Mi auguro che i tifosi rispondano presente all'appello della società, un buon esito della campagna abbonamenti potrebbe offrire margini anche per uno sforzo ulteriore sul mercato": così il patron della Liomatic Group Cus Bari, Errico Ronzo, lancia l'apertura ufficiale dei tesseramenti per la stagione 2012/2013. A partire da oggi – e sino al 16 settembre – sarà possibile, infatti, prenotare il proprio abbonamento a prezzi promozionali (30 euro in gradinata e 60 in tribuna, anzichè 50 e 100) presso la segreteria del Centro Universitario Sportivo (dal lunedì al venerdì, a partire dalle 17, rivolgendosi alla signora Marisa Marzulli o al signor Gianni Salluce). "L'anno scorso – ha proseguito il dottor Ronzo – c'è stato un apporto fondamentale da parte del pubblico e voglio ringraziare quanti ci abbiano dato fiducia e continuato a sostenere per tutta la stagione. Ciononostante, auspico ci possa essere un maggiore sforzo nella sottoscrizione degli abbonamenti che, sia pure ai prezzi modici che abbiamo imposto, rappresentano sempre un supporto importante sotto il profilo economico".

A proposito della squadra, al lavoro già da tre settimane: "Il nostro roster ha cambiato evidentemente pelle – argomenta il presidente della Nuova Pallacanestro Bari -, è stata rinnovata per sette decimi, per effetto di un'impostazione decisamente diversa dallo scorso anno. Ho l'impressione che abbiamo messo dentro elementi molto validi, reduci da esperienze importanti, non solo l'anno scorso. Viene un po' meno la componente di maturità, che poteva derivarci da giocatori del calibro di Morena o Gigena, ma potremmo aver guadagnato qualcosa sotto il profilo della tenuta atletica.A fronte della nuova fisionomia di squadra, mi auguro un'amalgama diversa, con una distribuzione più equilibrata dei minutaggi. Coach Putignano e il suo staff lavoreranno molto sui fondamentali, sulla capacità di gestire i ritmi, in funzione delle situazioni di gioco. Dovremo essere bravi a saper impiegare atteggiamenti tattici diversi, in funzione del momento della partita, così da non ripetere gli errori del passato. L'optimum sarebbe una forte tenuta atletica che faccia il paio con una costante lettura tattica delle partite, cosa che non può fare sempre il nostro bravo tecnico dalla panchina".

L'ultima battuta è una raccomandazione al neo-gruppo: "L'auspicio è che la squadra sappia distinguersi per etica comportamentale in campo e fuori. I giocatori devono avere ben chiaro che sono un esempio per quanti ragazzi vengono a seguire le nostre partite. Lo sport è una scuola di vita e loro devono essere buoni maestri. Detto questo, auguro un grande in bocca al lupo per una stagione di grandi soddisfazioni per tutti noi".

lunedì 3 Settembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti