Attualità

S.Spirito, gran successo per la 7^ Sagra del Pesce Fritto

Gaetano Macina
Pubblico delle grandi occasioni per la manifestazione
scrivi un commento 108

Non possono che essere soddisfatti gli organizzatori della 7^ edizione della Sagra del Pesce Fritto, svoltasi anche quest'anno sul lungomare di Santo Spirito</strong>; con loro il nutrito staff di collaboratori e collaboratrici il cui apporto è stato fondamentale  per la riuscita della manifestazione. Una partecipazione massiccia di cittadini, che hanno letteralmente invaso tutta l’area del porto di Santo Spirito, ha decretato a pieno merito il successo della manifestazione organizzata e curata dal locale Comitato Sagre.

Sin dalla prima mattinata, gli eventi si sono succeduti in maniera perfetta a partire dalla mostra di moto del passato e del presente, è seguita da una esibizione di minibasket  a cura dell'associazione Bari Basket Soul, con la partecipazione del playmaker della Liomatic Group Cus Bari, Luca De Bellis; successivamente si è tenuta una lezione di educazione stradale a cura della Federazione Motociclisti Italiana. 

Nella tarda mattinata un momento di sano sport , una gara tra barche per il 3° Memorial Francesco Fiorentino, che si è svolta nel porto di S.Spirito. I partecipanti  si sono sfidati a colpi di remi come in una gara di canottaggio olimpica, dando luogo alla seguente classifica: primi classificati Alessandro Fiorentino e Giuseppe Grande, al secondo posto Nicola e Cristiano Moretti, terzi classificati Oronzo Fiorentino e Nicola Tatoli,  al quarto posto Francesco ed Angelo Fiorentino, quinti Giuseppe Palmieri e Giuseppe Fiorentino; ultimi  per il podio ma non per l’impegno profuso, Franco De Nicolò e Giuseppe Moretti.

Nel pomeriggio alcune  mostre  di prodotti di antiquariato, artigianali e locali ed una mostra dedicata alle vespe storiche a cura del Vespa Club Santo Spirito-Palese. Non poteva mancare la classica e tanto attesa mostra fotografica dedicata a Santo Spirito “Ieri e Oggi” a cura di Angelo e Gianluca Roncone.

Il culmine della sagra, prima della esibizione del cantante Fausto Leali, è stato il momento dell’accensione delle enormi padelle piene di olio di oliva bollente che hanno accolto con “calore” il sacrificio di tante triglie, zanchette  e  seppiette per la gioia degli occhi e, soprattutto, per quella del palato di centinaia e centinaia di "avventori" in coda per apprezzare questo sacrificio, unitamente ad un buon bicchiere di vino bianco.

Nel frattempo, nei pressi del palco installato di fronte a Piazza S.Francesco, in attesa del  concerto, si assiepava una folla strabocchevole che aumentava ogni minuto di più facendo gongolare di soddisfazione i tre moschettieri-organizzatori della sagra, Cesare Rizzo, Alessandro Fiorentino e Oronzo  Campobasso, insieme ai soci ed a tutti i collaboratori del Comitato Sagre di Santo Spirito.

Unica nota stonata, se vogliamo,è stata rappresentata dalle vie e dalle piazzette prospicienti l’area in cui si è svolta la manifestazione: letteralmente intasate da una moltitudine di auto, molte poste in sota vietata, per mancanza di idonei parcheggi. Quei parcheggi che commercianti e cittadini di Santo Spirito da troppo tempo attendono, senza avere un minimo segnale concreto da parte degli amministratori locali e comunali che sembrano sordi davanti a questo tipo di esigenza indispensabile per il territorio.

martedì 31 Luglio 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti