Politica

Puglia presto regione del “50 e 50”

La Redazione
50 Consiglieri Regionali di cui il 50% donne
1 commento 9

 

La Puglia diventi presto la regione del ‘50 e 50’, con 50 consiglieri regionali e con il 50% delle donne in Consiglio”. E’ quanto spera il capogruppo del Pd alla Regione, Antonio Decaro secondo il quale "il numero 50 in Puglia avrà due significati: meno costi della politica a carico dei cittadini e garanzia di pari diritti per le donne".

Per il capogruppo Pd, “ora che la Puglia ha trovato l’intesa sulla riduzione, da fare immediatamente, del numero dei consiglieri, così come sostenuto anche dalla sentenza della Consulta, è il momento di avviare, in maniera altrettanto bipartisan, il percorso che garantirà la parità di genere”. “Per questo – aggiunge – si rende necessaria la modifica alla legge elettorale regionale, introducendo norme sulla parità di genere con la possibilità della doppia preferenza, sul modello della legge della Regione Campania che obbliga, nel caso di doppia preferenza, all’alternanza di genere. E introducendo, inoltre, l’obbligo della parità nella composizione delle liste, pena l’inammissibilità della lista stessa”."Solo così – conclude – prenderà davvero forma in Puglia un nuovo corso in cui le donne hanno pari accesso al mondo della politica e delle istituzioni".

giovedì 26 Luglio 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Fantomas Zorro
Fantomas Zorro
9 anni fa

Ma sta scritto nella costituzione questo fatto? Non ho nulla contro le donne ma questo 50 e 50 mi sembra una forzatura .Potrebbero essere anche il 70 % dei consiglieri regionali le donne , sono però gli elettori maschi e femmine che scelgono.