Attualità

Le previsioni dell’Assoproli Bari per la produzione olivicola

La Redazione
Buona la qualità con una contrazione tra il 20 e il 40% rispetto alla scorsa annata e in controtendenza col dato nazionale.
scrivi un commento 578

La produzione olivicolo-olearia nelle province di Bari e Bat per la campagna 2010/11 si annuncia di buona qualità ma registrerà un calo di produzione rispetto alla scorsa annata.

Tale calo è stimato mediamente tra il 20 e il 40%, tenuto conto anche del fenomeno dell’alternanza produttiva che caratterizza la coltura. Questa è la previsione formulata dall’Assoproli di Bari attraverso la rete di monitoraggio presente sul territorio delle due province presso la quale operano i suo tecnici.

Il calo produttivo è principalmente dovuto ad elevati valori di umidità registrati nel periodo primaverile che non hanno favorito l’allegagione, a prolungati periodi di siccità estiva ed a forti attacchi di tignola e mosca. La stima della contrazione della produzione è in controtendenza con la previsione della media nazionale di un aumento del 10% rispetto alla campagna scorsa, circolata ufficiosamente nei giorni scorsi. 

«Le sole provincie di Bari e Bat -ricorda il presidente dell’Assoproli Bari Francesco Guglielmi- contribuiscono mediamente alla produzione nazionale con circa il 15% ed a quella regionale con il 40%».

domenica 17 Ottobre 2010

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti