INTERVISTA BIANCOROSSA

Ripartenza Terranova: “Pronti per ricominciare”

La Redazione
Domenica arriverà il Catania, avversario "bucato" nel match di andata
scrivi un commento 29

Conferenza stampa al San Nicola in compagnia di Emanuele Terranova: "Il mio obiettivo – chiarisce subito il centrale del Bari – è difendere la porta del Bari e non fare segnare gli avversari. Nella mia carriera sono stato fortunato e bravo a fare qualche gollettino. L'ultimo gol su calcio piazzato risale a qualche annetto fa. Ci riproverò e vediamo se ci riesco".

Domenica prossima arriverà un cliente scomodo come il catanese Moro, bomber prolifico della C: "Mi sorprese già all'andata, dove subentrò nel secondo tempo e fece anche gol. Sta facendo cose grandi. Ci vorrà un pizzico di attenzione in più". Intanto, si torna in campo dopo un mese di tempo. Una sosta lunga. Il pensiero di Terranova: "E' stato un mese strano, senza giocare e avere un obiettivo settimanale come la partita ufficiale da giocare. Ma ci siamo sempre allenati benissimo e siamo pronti a riprendere. Non siamo preoccupati. Se lo fossimo noi, figuriamoci gli altri. Stare fermi rappresenta una incognita, ma di sicuro partiremo col piede giusto e la solita carica. Gli ultimi tre mesi saranno fondamentali. Ci vorrà attenzione a tutto ciò che ci circonda e tireremo le somme a fine campionato".

All'andata, a Catania arrivò il suo primo gol in biancorosso: "Il gol non è un'ossessione per me – torna a ripetere – . In primis penso solo a vincere questa partita per il Bari. Se viene il gol, tanto meglio". Febbraio mese terribile, con una gara ogni tre giorni. Quali rischi? "Penso che si poteva ritardare il campionato di venti giorni. Ma queste sono le disposizioni. Vogliono metterci i bastoni tra le ruote, ma saremo più forti di questo. Ci faremo trovare pronti, compatti. Poi deciderà il campo. Noi siamo forti e lo dimostreremo anche nel mese di febbraio con tante gare ravvicinate".

Il forte centrale biancorosso punta l'indice sul calciomercato delle antagoniste: "Non ci preoccupa – sorride – . Noi abbiamo una rosa completa, diciamo due squadre. Siamo tutti nella stessa condizione con casi di Covid ovunque. Sono gli altri a doversi preoccupare. Noi pensiamo solo a noi, andare per la nostra strada e fare più punti possibili. Io mi sento ancora bene nonostante l'età e ho tantissimo da dare. A Bari sono rinato. Possiamo essere una squadra già attrezzata per la B. Ma questo va dimostrato in campo. I nomi non dicono nulla, se non lo dimostri. Dobbiamo pensare ora a vincere questa C, ancora lunga e tosta".

mercoledì 19 Gennaio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti