Cultura

Tornano le giornate Normanno Sveve: siamo alla 20esima edizione

Davide Impicciatore
Ritorna il tradizionale appuntamento promosso dal Centro Studi Normanno-Svevi dell'Università di Bari
scrivi un commento 26

Con l’inizio del nuovo anno accademico ricominciano anche i progetti, gli stage e le manifestazioni organizzate dall’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e dai Centri ad essa associati. Uno dei progetti più importanti e prestigiosi di questo nuovo anno accademico è quello organizzato, ormai da 40 anni, dal Centro Studi Normanno-Svevi dell’Università di Bari (sorto nel 1963), presieduto dal Rettore Corrado Petrocelli e diretto dal prof. Pasquale Cordasco, che, con il patrocinio e i contributi dei Comuni di Bari e Barletta, della Presidenza e l’Assessorato al Mediterraneo, cultura e turismo della Regione Puglia e della Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia hanno organizzato le XX giornate Normanno Sveve, sul tema “Il Mezzogiorno normanno svevo fra storia e storiografia”, che si terranno a Bari dall’8 al 10 ottobre prossimi.

Esse concludono idealmente un ciclo di convegni, aperto nel 2004, che ha indagato cronologicamente le età di ricerca, partendo dalla conquista normanna, alla formazione del regno, con il passaggio al dominio svevo sino alla conclusione della parabola imperiale nel Sud Italia.

Il Centro, che da anni si occupa anche di organizzare e promuovere i celebri “Mercoledì con la Storia”, continua la sua opera di promozione di studi e di ricerche sulla storia dell’Italia meridionale nei periodi normanno e svevo, anche con la realizzazione di convegni internazionali su temi relativi alla stessa area geografia e allo stesso periodo storico.

Siamo giunti alla 20esima edizione delle Giornate”, ci dice in esclusiva il prof. Cordasco, “In qualche modo, se volete, quest’edizione è una forma di autocelebrazione, anche se l’intento iniziale non era questo. L’intento era quello di mettere a fuoco ciò che noi (e chi ci ha preceduto), con le nostre modeste forze, siamo riusciti a fare in 40 anni.”

L’ingresso nell’Aula Magna e nel Centro Multimediale dell’Ateneo barese (ex Palazzo delle Poste), dove si svolgeranno le Giornate, è libero. Coloro che desidereranno frequentare regolarmente i lavori delle sedute e ritirare l’attestato di partecipazione potranno iscriversi presso la segreteria del convegno prima dell’inizio della manifestazione versando la tassa di iscrizione di € 35.

Il programma delle giornate (consultabile sul gruppo Facebook del Centro Studi e all’indirizzo http://www.storiamedievale.net/centrostudi/index.htm) risulta fitto di impegni e prevede – come già detto – la presenza di ospiti illustri, anche internazionali: dopo il discorso d’apertura del rettore Petrocelli – fissato per lunedì 8 alle ore 9:00 presso l’Aula Magna del Palazzo Ateneo – si susseguiranno, durante le tre giornate, gli interventi di celebri studiosi e docenti, sia “nostrani” (nel senso di italiani ma soprattutto meridionali e pugliesi), fra cui professori e studiosi delle Università di Bari, Lecce, Napoli, della Basilicata e del Salento, Pisa) sia internazionali, come i docenti delle varie Università Francesi (Collège de France – Paris), Tedesche (Università di Monaco di Baviera) e Inglesi (Università di Leeds) che parteciperanno alle sedute. Dopo quarant’anni di attività convegnistica e di ricerca, queste giornate diventano più che mai internazionali: “Sì, certo. Noi abbiamo fatto sempre convegni internazionali. Forse quest’anno è ancora più internazionale: c’è il prof. Loud da Leeds, Houben che è tedesco, Toubert e Vauchez francesi. Continuiamo a promuovere il profilo internazionale che le Giornate hanno sempre avuto” ci dice il professore.

Inoltre all’interno della prima Giornata l’Università di Bari offrirà il sigillo d’oro al prof. G. Galasso che terrà una lectio magistralis dal titolo “L’Europa dei secoli d’oro”: “In questo modo” – ci dice Cordasco – “l’Università barese intende riconoscere l’apporto dato da Galasso agli studi ma anche a determinate scelte politiche, come la “legge Galasso” che consente di tutelare le coste e i beni turistici”.

E’ fissata per domani (4 ottobre) alle ore 11:00 la conferenza di presentazione indetta dal Centro Studi che si terrà presso la Sede del Centro e sarà presieduta dal prof. Cordasco, Direttore del Centro.

giovedì 4 Ottobre 2012

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti