Cultura

Santo Spirito, la tradizione della Festa della Madonna

Luca Cicciomessere
Grande partecipazione in occasione della ricorrenza
2 commenti 1527

Straordinaria partecipazione sabato 8 e domenica 9 a Santo Spirito, in occasione della Festa in onore del SS. Nome di Maria Immacolata.
La due giorni si è aperta sabato alle ore 19.00 con la celebrazione della S. Messa nella parrocchia “Spirito Santo”. Al termine della funzione la statua della Madonna, commissionata nel lontano 1860 da Don Marco Cioffrese (ricordato sulla targa ai piedi della statua), è stata trasferita in processione sul Lungomare di Santo Spirito, e portata fino alla “Marineria”, ovvero al Porto. Ogni anno Santo Spirito attende la processione ed il pescatore più anziano si prepara per la consegna dei pesci alla Madonna: quest’anno è toccato al Sig. Antonio Moretti (detto u’ lundr) nato nel 1919, ancora in attività all’età di 93 anni.

Si è svolta poi la veglia di preghiera, durata tutta la notte. Il giorno successivo, domenica 9, altra messa tenuta alle ore 8.00, celebrata sul piazzale del Porto, seguita dal S.Rosario e dall’Angelus.

Alle 19.00 la S.Messa è stata celebrata da Mons. Santoro, Arcivescovo di Taranto, giunto appositamente per celebrare la festività. Nella sua omelia non è mancato un messaggio di speranza rivolto ai lavoratori dell' ILVA.

È iniziato poi lo spettacolo in mare, protagonisti i Marinai di Santo Spirito, guidati dal presidente Giuseppe Fiorentino. La statua è stata infatti portata in processione in mare, posta su di una imbarcazione a remi seguita da altre con a bordo i pescatori del luogo. Tutte hanno ricevuto la benedizione da parte del Mons. Santoro.

I pescatori, alla guida delle imbarcazioni, hanno dato luogo ad una processione molto sentita dai santospiritesi, culminata con lo sbarco della Statua. Lo sbarco è stato preceduto dai tuffi dei marinai in acqua, come da tradizione. Un sacrificio simbolico in onore della Madonna, prolungatosi con la processione in strada con indosso le divise ancora “impregnate” d’acqua marina.

Gli stupendi fuochi pirotecnici hanno preceduto la partenza della processione, che ha seguito il percorso di rientro nella Chiesa, attraversando sempre il Lungomare.

Un lungo scroscio di applausi ha preceduto l’entrata della Statua, riposta ai piedi dell’altare. Don Peppino Cutrone ha chiuso le celebrazioni, ricordando che lo spirito dimostrato dai santospiritesi durante la Festa dev’essere mantenuto tutto l’anno, perchè uniti si può far tanto, sia per il proprio territorio che per il prossimo.

Meravigliosa è stata la partecipazione della gente, proveniente anche dai paesi limitrofi. In tantissimi hanno seguito con devozione e ammirazione la serata conclusiva, riempiendo praticamente tutto il porto di Santo Spirito, ed offrendo una bellissima immagine di un territorio che tiene tantissimo a ricordare le proprie tradizioni.

Santo Spirito, terra di marinai, terra di fede.

lunedì 10 Settembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
2 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Marinai Santo Spirito
Marinai Santo Spirito
9 anni fa

Ringraziamo Tutti coloro che nella maniera più evidente ma anche in maniera nascosta o riservata hanno contribuito a tramandare questa tradizione. Grazie http://www.facebook.com/marinai.santospirito

Angelo Ranieri  Ranieri
Angelo Ranieri Ranieri
9 anni fa

Grazie a tutti serata fantastica