Lavoro

Mobilitazione del personale del servizio di pulizia di due hotel di Bari, sindacati: «Dall’azienda proposte inaccettabili»

Mobilitazione del personale del servizio di pulizia dell'Hotel Nicolaus
I lavoratori protestano contro la decisione dell'azienda subentrante affidataria del servizio di non "riconoscere le attuali condizioni economiche e contrattuali in essere ai lavoratori aventi diritto al cambio di appalto"
scrivi un commento 168
Mobilitazione del personale del servizio di pulizia dell'Hotel Nicolaus
Mobilitazione del personale del servizio di pulizia dell'Hotel Nicolaus

Mobilitazione del personale del servizio di pulizia dell’Hotel Nicolaus e dell’Hotel HI stamattina a Bari. Dalle ore 9 è in corso un sit-in dei lavoratori davanti alla sede dell’Hotel Nicolaus, in via Cardinale Agostino Ciasca, organizzato da Filcams Cgil, la Fisascat Cisle la UILTuCS. I lavoratori protestano contro la decisione dell’azienda Le Soluzioni s.c.a.r.l. (azienda subentrante affidataria del servizio) di non “riconoscere le attuali condizioni economiche e contrattuali in essere ai lavoratori aventi diritto al cambio di appalto, così come previsto dal CCNL Turismo Confcommercio – Federalberghi attualmente applicato“. «L’azienda subentrante – spiegano in una nota le sigle sindacali – ha proposto, infatti, di assumere i lavoratori aventi diritto con contratti a tempo determinato della durata di 12 mesi, in qualità di socio lavoratore, con l’applicazione del CCNL Multiservizi UGL (non firmato dalle OO.SS. maggiormente rappresentative nel settore)». Per il segretario della Filcams Cgil di Bari Antonio Ventrelli «tali condizioni contrattuali proposte dall’azienda subentrante sono inaccettabili in quanto riducono la retribuzione di fatto dei lavoratori dell’appalto (es. la paga oraria è più bassa, non è prevista la 14^ mensilità, ecc.), generano una precarizzazione del rapporto di lavoro (che era a tempo indeterminato ed ora diventerebbe a tempo determinato) ed un arretramento sul piano dei dei diritti normativi consolidati ed acquisiti nel tempo dagli stessi». «Pertanto, nel ritenere irricevibile la proposta dell’azienda subentrante, le OO.SS. FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL e UILTuCS chiedono un autorevole intervento della Committenza, a cui richiedono di essere ricevute in delegazione nel corso del sit in, al fine di ripristinare le condizioni economiche e contrattuali in essere ai lavoratori dell’appalto. Ventrelli sottolinea che «in assenza di risposte – spiega Ventrell – da parte della Committenza (proprietà dell’Hotel Nicolaus e dell’Hotel HI) e dell’azienda subentrante (Le Soluzioni s.c.a.r.l.) continueremo con la mobilitazione del personale ad oltranza (ivi compreso la proclamazione dello sciopero) ed attiveremo le azioni legali al fine di salvaguardare i livelli occupazionali e reddituali ed i diritti acquisiti dai lavoratori dell’appalto».

martedì 31 Maggio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti