Attualità

Ex Om: firmato accordo con Selectika. A giugno le assunzioni dei primi 12 lavoratori

La Redazione
Entreranno in azienda con un contratto a tempo indeterminato part-time al 50%. Emiliano: «La nostra attenzione resterà alta finché la vertenza non sarà risolta con l'assunzione di tutti gli ex dipendenti»
scrivi un commento 390

È stato sottoscritto oggi, nella sede della Presidenza della Regione Puglia, l’accordo tra le organizzazioni sindacali FIM Cisl, FIOM Cgil, UILM Uil e la Società Selectika Srl, finalizzato alle prime 12 assunzioni dei lavoratori impiegati presso la ex OM Carrelli. L’accordo è stato sottoscritto alla presenza dei rappresentanti della Regione Puglia Domenico De Santis, vice Capo di Gabinetto e Leo Caroli, presidente della Task Force per l’occupazione, del sindaco della Città Metropolitana di Bari e del sindaco del Comune di Modugno. Dopo un lungo periodo di lotte sindacali e di trattative finalmente riaprono i cancelli della ex OM Carrelli di Bari e inizieranno a lavorare i primi 12 lavoratori con contratto a tempo indeterminato part-time al 50%. La Società Selectika ha confermato il cronoprogramma dell’assunzione di altri 88 ULA entro il secondo trimestre del 2023: ci si è aggiornati ad un mese per definire i dettagli dell’ultima parte di produzione non ancora confermata che assorbirà i restanti lavoratori. “Un percorso faticoso e complesso – dichiara il presidente della Regione Puglia – ma sull’ex OM non abbiamo mollato mai. Una vertenza che ho seguito personalmente,anni di iniziative per tutelare i lavoratori, anni di ricerca, mobilitazione, presidi davanti ai cancelli. La riapertura delle porte della ex-OM e il fatto che 12 lavoratori verranno riassunti dal 1 giugno, in attesa dell’inizio delle attività nel marzo 2023, è una notizia che dà fiducia ai lavoratori e alle loro famiglie. Importante è stata la sinergia tra istituzioni, sindacati e Confindustria, che ringrazio. La nostra attenzione resterà alta finché la vertenza non sarà risolta con l’assunzione di tutti gli ex dipendenti”. “Sono soddisfatto – dichiara Domenico De Santis, vice Capo di Gabinetto della Regione Puglia –  per il risultato raggiunto, finalmente i primi lavoratori entreranno in fabbrica. Questo è un primo importante passo in avanti ma vigileremo attentamente l’evolversi della situazione perché l’interesse della Regione Puglia è quello di ricollocare tutti gli ex lavoratori della Ex-OM. Non è ancora terminato il nostro lavoro e mancano ancora dei passaggi per raggiungere questo importante obiettivo”. “Queste prime assunzioni hanno una duplice formidabile valenza. – dichiara Leo Caroli, Presidente della Task Force – da un lato corroborano  la fiducia dei lavoratori dell'ex om che vedono coronare la loro battaglia storica. Dall'altro, rappresenta un positivo segnale per gli esuberi delle altre aziende in crisi. Nuovi processi di industrializzazione sono possibili e la Regione Puglia è saldamente al loro fianco per realizzarli. Intanto, 21 ex OM sono già impegnati in tirocini formativi presso l’Amiu: imparano un nuovo lavoro e si preparano a quello nuovo. Anche questa è una bella notizia”.

venerdì 6 Maggio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti