Attualità

Lavoro, Inail Puglia: 85 infortuni al giorno nel 2021

La Redazione
Nel 2021 in Puglia sono state registrate in media 85 denunce di infortunio sul lavoro al giorno, 97 morti per il lavoro e una crescita di quasi il 60% delle denunce di malattie professionali rispetto all'anno precedente
scrivi un commento 37

Nel 2021 in Puglia sono state registrate in media 85 denunce di infortunio sul lavoro al giorno, 97 morti per il lavoro e una crescita di quasi il 60% delle denunce di malattie professionali rispetto all'anno precedente. Sono alcuni dei dati resi noti dall'Inail Puglia in occasione della Giornata nazionale della sicurezza sul lavoro, che è stata anche l'occasione per presentare con la Cgil regionale il progetto 'Salute e sicurezza in edilizia e agricoltura'. "Sebbene ci siano segnali evidenti di ripresa economica, ci sono altrettanti segnali di disattenzione per il fenomeno infortunistico – afferma Giuseppe Gigante, direttore regionale Inail Puglia – . I lavoratori sono da sempre chiamati a pagare il prezzo più alto delle ripartenze: ricordiamo che negli anni del boom economico, gli anni '60, si verificavano una media di 4.600 infortuni mortali annui, un contributo di sangue che era ritenuto necessario per la crescita e modernizzazione del Paese. Oggi questo principio non è minimamente tollerabile". "Sappiamo – evidenzia – come il problema sia estremamente complesso. I bonus fiscali in campo dell'edilizia hanno portato, ad esempio, sicuri vantaggi in termini economici, ma anche tanta improvvisazione a scapito della sicurezza: non c'è formazione, non c'è confronto con organizzazioni datoriali e sindacali che anzi vengono viste come un ostacolo alla ripresa. Non credo che questo sia il modo giusto di ripartire". "Come Inail – conclude – partecipiamo e sproniamo iniziative come quella odierna proprio perché ogni morte sul lavoro è una sconfitta per tutti".

venerdì 29 Aprile 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti