Attualità

A Bari i 170 anni della Polizia di Stato, oggi la cerimonia al Policlinico

La Redazione
Il bilancio dei reati: tornano a salire furti e rapine
scrivi un commento 70

Si è svolta stamattina nel piazzale d'ingresso del Policlinico la cerimonia in onore dei 170 anni della Polizia di Stato. L'appuntamento di Bari ha visto la partecipazione delle principali autorità locali, tra cui il questore Giuseppe Bisogno. Sul piazzale, assieme agli stand del Corpo e al personale PS, è stata mostrata la Lamborghini della Polizia, utilizzata per operazioni e servizi urgenti come ad esempio il trasporto di organi. La scelta del luogo per la cerimonia è stata un "omaggio nei confronti di medici, infermieri e personale sanitario, anche della Polizia di Stato, che  in oltre due anni di emergenza pandemica hanno lavorato con professionalità e devozione per il bene della collettività".  Nel corso dell'appuntamento sono stati premiati i poliziotti che si sono particolarmente distinti in operazioni di polizia e di soccorso. Non sono mancati momenti musicali per ricordare la guerra in corso in Ucraina, con l'esibizione di Antonio, figlio 12 enne di un poliziotto della Questura, che ha eseguito l'Inno alla Gioia di Beethoven e una canzone tradizionale ucraina, circondato dagli alunni della classe 4B del XIV Circolo Didattico “Re David” di Bari, che hanno accolto uno studente ucraino, Nicola, fuggito dagli orrori della guerra. Al termine della cerimonia, nel Reparto di Onco-Ematologia Pediatrica del Policlinico, sono stati distribuiti dei doni per i piccoli degenti. Il bilancio dei reati, illustrato durante la cerimonia, vede un aumento del 7% dei furti e del 21% delle rapine nel primo trimestre del 2022 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Significativa la riduzione del traffico di stupefacenti con un -9% nel raffronto tra 2020 e 2021 e un -18% nel primo trimestre 2022 rispetto all'anno precedente. Nessun omicidio è stato compiuto nel primo trimestre 2022 rispetto ai 5 dell'intero 2021 a Bari e in provincia. Per quanto riguarda, invece, le frodi informatiche, aumentate di molto nei due anni centrali della pandemia, si assiste, da inizio 2022, a una diminuzione del 22%. Uno solo, invece, il caso di usura segnalato dalla Polizia nel 2022 contro gli 8 del 2020 e i 12 del 2021. Sul fronte della criminalità, complessivamente, sono stati effettuati, tra il 2020 e il 2021, 227 arresti in flagranza di reato, 501 a seguito di provvedimenti dell'Autorità giudiziaria e 1886 denunce. Per quanto riguarda la lotta ai clan locali si segnalano, a seguito di operazioni e indagini di vario tipo, 136 arresti. Indagate anche 74 persone in materia di armi ed con il sequestro di 500 pezzi, 27mila munizioni e 300 kg di esplosivo sequestrati. Anche a causa delle restrizioni Covid, infine, nei due anni appena trascorsi vi è stato un aumento dei reati legati alla sfera familiare come i maltrattamenti e le violenze domestiche: impartiti 51 ammonimenti e 60 allontanamenti dalla casa familiare.

martedì 12 Aprile 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti