LA PARTITA

Bari, 2-1 sulla Virtus Francavilla: si può volare

La Redazione
Decide una rete al 93' del neoentrato Citro. Bari in vantaggio con Cheddira e ripreso momentaneamente da una punizione di Maiorino
scrivi un commento 84

Bari-Virtus Francavilla 2-1
BARI (4-3-1-2): Frattali; Celiento, Terranova, Gigliotti (37' st Di Cesare), Ricci; Maita, Maiello (25' st Mallamo), D'Errico; Galano (25' st Botta); Antenucci (37' st Citro), Cheddira (37' st Simeri). A disp. Polverino, Plitko, Bianco, Misuraca, Mazzotta, Scavone, Paponi. All. Mignani.
V. FRANCAVILLA (3-4-2-1): Nobile, Ingrosso, Idda, Miceli (20' pt Gianfreda), Delvino (1' st Franco), Pierno, Prezioso, Toscano, Maiorino (30' st Ventola), Mastropietro (30' st Carella), Patierno (42' st Perez). A disp. Milli, Cassano, Feltrin, Pendinelli, Rizzo, De Maria. All. Taurino.
ARBITRO: Monaldi di Macerata.
RETI: 21' pt Cheddira; 12' st Maiorino; 48' st Citro.
NOTE: Spettatori 6.4.04 di cui 348 ospiti. Rec. 2' pt. Rec. 3' st.
BARI – Luigi De Laurentiis può brindare nel migliore dei modi al suo 43mo compleanno. La vicinanza di papà Aurelio, sceso a Bari per l'occasione, e la vittoria del sul Bari sulla Virtus Francavilla impacchettano il regalo più bello per il presidente dei biancorossi che adesso provano a spiccare il volo portandosi a più sette sul Catanzaro prossimo avversario fermato oggi dal Monopoli. Un successo al fotosinish – con rete al 93' del neoentrato Citro – ma assolutamente meritata da parte di un Bari che lotta sino alla fine.
Emergenza dell'ultimo minuto per Mignani che rinuncia a Belli per un fastidio muscolare e consegna a Celiento la maglia da terzino sulla destra. In mezzo ci sono Terranova e Gigliotti. A sinistra c'è Ricci. Centrocampo confermato con Maiello play basso, Maita e D'Errico laterali. Come a Foggia, Galano trequartista dietro Antenucci e Cheddira. Nel Francavilla, Mastropietro e Maioirino a sostegno dell'unica punta Patierno.
Bari in campo con la maglia contro la guerra "Stop War". Maglie speciali che saranno messe all'asta nei prossimi giorni su CharityStars Italia. Il ricavato sarà devoluto a Croce Rossa per fare fronte all'emergenza in Ucraina. 
Il Bari lotta come aveva fatto allo Zaccheria. Il ritmo è alto ed arriva la prima conclusione nello specchio quando D'Errico al 17' impegna Nobile alla parata a terra. La Virtus perde Miceli per infortunio. Entra Gianfreda, ma non c'è tempo per riorganizzarsi che il Bari passa in vantaggio al 21' con Cheddira: chiusura semplice a due passi dalla linea di porta dove arriva la palla servita in mischia da Antenucci. Settimo gol stagionale (terzo di fila) per Cheddira. La contesa non prevede esclusione di colpi. A farne le spese è il messapico Delvino che, nel recupero, rimedia una botta in testa ed abbandona il campo in barella. 

La ripresa inizia in salita perché la Virtus Francavilla entra in campo con un piglio giusto tanto pareggiare i conti al minuto 12 grazie ad una punizione violentissima di Maiorino che – nonostante la grande distanza – coglie del tutto impreparato Frattali. Mignani inserisce Botta e Mallamo per Galano e Maiello. Al 27', Cheddira si invola per diversi metri, entra in area e spara sul portiere la palla del 2-1. Appena entrato, Simeri svirgola la palla buona a due passi da Nobile. Al 38' entra anche Citro per Antenucci. E questo segna la svolta. Perché proprio Citro regala i tre punti al Bari concludendo a rete un assist in ripartenza di D'Errico che riprende una palla contesa a spintoni da Maita e Perez. Un gol pesantissimo che fa partire la festa biancorossa ad otto giorni dallo scontro diretto di Catanzaro che potrebbe defintivamente archiviare il discorso promozione.

sabato 5 Marzo 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti