Attualità

Chioschi ambulanti per la ristorazione a Pane e Pomodoro, c’è il bando del Comune per tre food truck

La Redazione
Pubblica la procedura sul sito del Comune: le concessioni avranno la durata di sei mesi, dal 5 maggio al 5 novembre. I furgoncini dovranno garantire un servizio di bar, caffetteria e ristorazione: domande fino al 22 marzo
scrivi un commento 69

Potranno restare aperti per sei mesi, dal 5 maggio al 5 novembre (questa, almeno, la durata prevista per la concessione demaniale marittima), garantendo il servizio di ristorazione, bar e caffetteria sulla spiaggia di Pane e Pomodoro con apertura giornaliera, dalle 7 all'una di notte. È stato pubblicato oggi, sul sito del Comune il bando per il rilascio di una concessione demaniale marittima, per la durata di sei mesi, avente ad oggetto tre aree demaniali marittime, ciascuna di superficie pari a 5 X 4 metri quadri, ubicate presso la spiaggia di Pane e Pomodoro, "con finalità turistiche – spiega il Comune – ai fini dell’esercizio di attività di piccola ristorazione, bar e caffetteria da espletarsi mediante 3 food truck, tutti forniti dal concessionario aggiudicatario, che verranno posizionati su ciascuna delle 3 (tre) aree demaniali marittime."

Al termine di ogni giornata lavorativa, e comunque entro e non oltre l'una, le tre aree demaniali marittime siano liberate e i relativi food truck spostati in idonee aree a parcheggio individuate dal concessionario. Il criterio di aggiudicazione è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, individuata sulla base del miglior rapporto qualità prezzo: la valutazione delle offerte sarà affidata ad una Commissione di gara che procederà all’attribuzione, per ciascun partecipante, di un punteggio complessivo determinato dalla somma dei punteggi attribuiti all’offerta tecnica (punteggio massimo 70 punti) ed all’offerta economica (punteggio massimo 30 punti). Gli elementi di valutazione dell’offerta tecnica riguardano la qualità e varietà della proposta gastronomica, la qualità estetica ed ambientale dei food truck e degli allestimenti proposti nonché l’esperienza maturata da parte del proponente nell’organizzazione e nella gestione di eventi e manifestazioni relative allo street food o similari negli ultimi 5 anni. Nell’ambito della concessione l’aggiudicatario dovrà provvedere alla costante ed accurata pulizia, a sua cura e spese, delle aree demaniali marittime oggetto della procedura, nonché delle aree circostanti. Le suddette aree devono essere utilizzate in conformità alla loro destinazione e funzione, nonché manutenute a cura e spese del concessionario e restituite al termine della concessione integre.

Sarà assolutamente vietata la realizzazione di recinzioni e altre opere di contenimento o perimetrazione delle aree. Nel perimetro oggetto di concessione dovranno essere allestiti idonei contenitori a disposizione del pubblico per la raccolta differenziata di carta, cartone, vetro e lattine, plastica, rifiuti organici e indifferenziati. Caratteristiche dei food truck ammissibili: il food truck è un veicolo mobile su ruote (furgoncino, pulmino, motocarro a tre ruote o altro mezzo), opportunamente rivisitato attraverso la verniciatura o il wrapping degli esterni, dotato di bar e cucina attrezzata per la preparazione e la vendita di alimenti e bevande; le dimensioni dei food truck non potranno eccedere i limiti dimensionali delle aree oggetto di concessione; i food truck dovranno caratterizzarsi per qualità estetica ed ambientale; i food truck dovranno essere conformi alle disposizioni normative vigenti in materia igienicosanitaria, di sicurezza e di prevenzione degli incendi. I food truck dovranno garantire un adeguato servizio di bar, caffetteria e piccola ristorazione con un’offerta eno-gastronomica aventi le seguenti caratteristiche: varietà dei prodotti, utilizzo di materie prime di qualità, anche provenienti da filiere locali, pietanze caratteristiche del territorio locale, seppur in via non esclusiva. La proposta gastronomica dovrà includere piatti e snack salati e dolci (caldi e freddi), bevande (calde e fredde) e drink che possano incontrare facilmente i desideri degli avventori, con particolare riguardo per le differenti tipologie di fruitori dell’area (sportivi, anziani, famiglie con bambini, giovani, ecc.). Ai fini della realizzazione del servizio di vendita di alimenti e bevande, dovranno essere utilizzato esclusivamente vettovaglie ed imballaggi (bicchieri, piatti, posate, cannucce, contenitori, bag, ecc.) in materiale biodegradabile e compostabile ai sensi della Direttiva 94/62/CE. Sarà possibile presentare domanda di partecipazione entro le 9.30 del 22 marzo 2022.

mercoledì 2 Marzo 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti