INTERVISTA BIANCOROSSA

Felicità Mignani: “Vittoria voluta fortemente”

La Redazione
Il tecnico loda la prestazione dei singoli e dell'intera squadra: "Il Bari è vivo", la sottolineatura durante la conferenza stampa post gara
scrivi un commento 25

La vittoria sul Picerno farà dormire sonni tranquilli a Michele Mignani. L'allenatore del Bari raccoglie con siddisfazione tre punti e prestazione dei suoi: "La squadra ha fatto bene – dice – . Questo è un campionato difficile, la condizione psico fisica è fondamentale. Abbiamo reagito, mosso bene la palla. Per la mole di gioco prodotta nel primo tempo, si è tirato poco in porta. Era importante vincere, si è concesso poco all'avversario. Piccolo rammarico non averla chiusa prima. I ragazzi hanno dato la risposta giusta. Non è determinante questo risultato e quello degli altri. E' stata una vittoria voluta fortemente. Siamo vivi e l'abbiamo dimostrato".

"Adesso – continua Mignani – le partite contano di più perché c'è meno tempo per recuperare. Siamo anche uomini, con un cuore e una testa che pensa. Abbiamo giocato con qualità.  Non abbiamo concesso ripartenze al Picerno, mi fa piacere. Stare tranquilli in questo momento del campionato non è semplice. Il ritiro ci ha fatto recuperare energie ed è servito".

L'abbraccio con Cheddira al momento dell'ingresso in campo. Un gesto per esperimere la coesione del gruppo: "Walid è un giocatore diverso dagli altri attaccanti. Ha margini di miglioramento. Lui deve essere lui e capire i suoi pregi e difetti. Nelle partite precedenti era rammaricato per aver sbagliato qualcosa. Non si deve abbattere. Mi fa piacere che oggi abbia dato una mano alla squadra. Così posso dormire sonni tranquilli".

"In molti – sottolinea Mignani – dicevano che togliere Maita da play sarebbe stato un problema. Maiello è un giocatore forte. Ci è mancato l'altra partita. Oggi ha dimostrato di essere forte, di carattere, di qualità. Come altri. Vedi Belli, Ricci e tanti altri". Il tecnico sul gol negato a D'Errico: "Mi dispiace perché se lo meritava per come Andrea è cresciuto e poi perché un gol così aumenta l'autostima". E il rientro di Terranova: "Ora sta bene. Un altro di quei giocatori che tira da tanto la carretta. Siamo uomini e ci sta ogni tanto di fare una gara sottotono. Non voglio parlare dei singoli, ma dell'ottima prova di tutta la squadra". Sabato il derby a Foggia: "Una squadra imprevedibile. Mister Zeman è uno in gamba. Dobbiamo prepararla bene e dobbiamo cercare di fare punti anche allo Zaccheria".

martedì 22 Febbraio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti