INTERVISTA BIANCOROSSA

Polito: “Una vergogna, tutti in ritiro”

La Redazione
Severa l'analisi della figuraccia contro il Campobasso e multa in arrivo per Botta, espulso dopo il triplice fischio per proteste
scrivi un commento 103

Nei momenti più difficili è sempre il primo a metterci la faccia. Ciro Polito recita il mea culpa più inatteso della stagione, al termine della sconfitta più più brutta dell'anno. E lo fa senza mezzi termini, senza esclusione di colpi. Tutti giù dalla torre, senza giustificazioni. Una richiesta di scuse alla città, con l'annuncio della squadra mandata in ritiro ed una multa a Botta per il rosso rimediato a partita finita. Questo il sunto del commento a caldo di un ds biancorosso mai apparso così incavolato come stasera: "Ci sono state sconfitte che c'era sempre un perché – dice – . Può succedere. Ora non ho tante spiegazioni. Chiedo solo scusa alla città. Me ne vergogno in primis, come timoniere del gruppo".
"A Torre del Greco – riprende Polito con una stizza di nervi – avevamo fatto bene. Dimostrato dei valori. Questa partita è stata impattata bene, ma poi Liguori fa quel gol e tutto si complica. I tre gol subìti non sono frutto di una giocata sbagliata. Certo, il retropassaggio di Daniele Celiento è stato un poco sfortunato".

Il provvedimento punitivo arriva in calce: "La squadra va in ritiro. E' giusto così. Adesso tutti gli avversari staranno ridendo su di noi. Ma ora dovranno pensare anche a loro stessi. Pensavo di fare un altro campionato. Facciamo un bagno di umiltà. E' il periodo peggiore della stagione. Sono convinto che avremo una grande reazione per dare una gioia ai tifosi che oggi sono tornati allo stadio. Abbiamo ancora un vantaggio in classifica. L'espulsione di Botta? I nervi non devono saltare. Prenderà la multa", conclude amaramente Polito.

sabato 19 Febbraio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti