LA PARTITA

A Pagani, Bari vincente tutto cuore e resistenza

La Redazione
Le reti del successo firmate nel primo tempo da Antenucci. Finale di gara incandescente con un rigore sbagliato dal campano Castaldo. Ok l'esordio di Maiello. Si rivede in campo Di Cesare
scrivi un commento 61

Paganese-Bari 1-2

Paganese (3-5-2): Baiocco, Konate (16' st De Santis), Sbampato, Murolo (36' st Celesia), Brogni, Firenze, Castaldo (c), Martorelli, Tommasini (28' st Diop), Tissone, Cretella. A disp.: Pellecchia, Avogadri, Diop, Curci, Manarelli, Scanagatta, Iannone, Del Regno. All. G. Grassadonia.

Bari (4-3-1-2): Frattali, Belli, Celiento, Terranova, Ricci, Maiello (33' st Gigliotti), Maita, Scavone (45' st Di Cesare), Mallamo, Cheddira, Antenucci (33' st Di Gennaro). A disp.: Polverino, Plitko, Simeri, Lambiase, Citro, Andreoni, Daddario, Caldarulo. All. M. Mignani.

Arbitro: Giordano di Novara.

Reti: 12' pt (rig.) Antenucci; 28' pt Mallamo; 46' pt Castaldo.

Note: rec. 1' pt e 6' st.
PAGANI – Un primo tempo sontuoso ed una ripresa battagliera permettono al Bari di conquistare tre punti d'oro in quel di Pagani, giornata numero 24 di Lega Pro. Antenucci e Mallamo spalancano le porte della vittoria, al di là della rete di Castaldo che serve ai padroni di casa per accorciare il passivo. Attaccante campano che nei minuti di recupero di gara fallisce un rigore archiviando una contesa aggiudicata con merito dai ragazzi di Mignani. 
Mignani concede subito fiducia all'ultimo arrivato Maiello, preferito a Di Gennaro alle spalle di Antenucci e Cheddira. Per il resto, confermata la formazione della vigilia ad eccezione di Ricci in difesa nel ruolo di terzino per il febbricitante Mazzotta. La partita si sbrina dopo dieci minuti Ricci – uno dei migliori – si procura un rigore (fallo di Martorelli) che Antenucci trasforma all'incrocio basso col destro a Baiocco spiazzato. Lo stesso Ricci, già diffidato, rimedia un'ammonizione che gli costerà Monterosi. Il Bari è padrone del campo e al 28' raddoppia con un siluro dalla distanza di Mallamo. Centrocampista biancorosso costretto ad uscire nei minuti finali che costano la rete dell'1-2 della Paganese realizzato da un dialogo tra Tommasini e Castaldo. L'infortunio di Mallamo costringe Mignani a sostituirlo con Simeri dal primo minuto della ripresa. Un'occasione da non perdere per l'attaccante napoletano. Si riparte ed è ancora il Bari a sfiorare la marcatura. Antenucci serve un pallone d'oro per Maita che spara alto a porta sguarnita. Errore che cede il passo ad un intervento provvidenziale di Terranova che sbarra la strada a Castaldo evitando il 2-2 della Paganese. Mignani cambia gli interpreti. Dentro Gigliotti e Di Gennaro per uno stanco ma efficace Maiello e Antenucci. Il Bari passa al 3-5-2, disegnato a specchio rispetto alla Paganese. Difensore appena entrato che si accascia per qualche istante dopo un contatto pericoloso all'interno dell'area di rigore barese. Al 90', prima che vengano assegnati ben 6' di recupero, si rivede in campo dopo due mesi anche Valerio Di Cesare. Prende il posto di un ottimo Scavone. Il finale di partita non è consigliato ai deboli di cuore. Al quarto dei sei minuti di recupero, la Paganese usufruisce di un rigore per fallo di Terranova su Diop. Dal dischetto, Castaldo fallisce la mira colpendo il palo a Frattali battuto. Termina qui, all'apice della sofferenza per un Bari che agguanta tre punti pesantissimi e mantiene la leadership in classifica. Mercoledì si replica a Viterbo contro il Monterosi.

domenica 30 Gennaio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti