Attualità

Assicurazione auto: perché è importante e quando effettuare il rinnovo

La Redazione
​L'acquisto di una polizza auto è necessario per legge, senza un'assicurazione rca il veicolo non può circolare. La polizza è essenziale anche per questioni di sicurezza. Approfondiamo il tema
scrivi un commento 39

L'acquisto di una polizza assicurativa per la propria auto è assolutamente necessario per due motivi ben precisi. In primo luogo, è la legge che prevede la necessità di stipulare una copertura assicurativa per la propria auto, pertanto in assenza di un’assicurazione RCA il veicolo non potrà circolare e il suo proprietario o conducente sarà passibile di multa. In secondo luogo, questa polizza è essenziale anche per questioni legate alla sicurezza. Proviamo quindi ad approfondire questo tema nel dettaglio.

Assicurazione auto, perché è essenziale

L’assicurazione auto è una polizza che viene stipulata per coprire il proprietario del veicolo dagli eventuali danni causati dai soggetti alla guida e alle vetture di terzi. È una forma di tutela che copre sia il conducente, sia i passeggeri, e che è valida anche quando il veicolo non è in movimento ma si trova parcheggiato in una zona pubblica.
Come accennato in precedenza, la polizza assicurativa rca viene considerata indispensabile per legge, di conseguenza non è possibile circolare con un’assicurazione scaduta o del tutto assente. Si tratta quindi di un requisito indispensabile quado si possiede e si utilizza un’auto; tuttavia, esistono dei margini di scelta che vengono affidati a chi stipula la polizza, a patto che si rispettino le tempistiche per il rinnovo imposte dalla normativa vigente.
Per prima cosa si consiglia di selezionare una polizza che assicuri la giusta copertura per la propria auto garantendo anche un certo margine di risparmio. Per valutare le diverse polizze disponibili sul mercato, si possono inviare richieste di preventivi tramite gli appositi form presenti sui siti delle varie compagnie, oppure si possono confrontare le assicurazioni auto online avvalendosi di alcune piattaforme specializzate e gratuite presenti sul web, che velocizzano il procedimento offrendo un riscontro chiaro delle opzioni che si avvicinano di più alle proprie esigenze economiche e di copertura.
Fra i parametri fondamentali da considerare in fase di scelta bisogna considerare i fattori legati al massimale, al premio di tariffa, alla franchigia (compresa quella assoluta), all’esclusione e rivalsa, e infine alle garanzie aggiuntive, utili per ottenere un tipo di copertura completa.

Quando rinnovare la polizza e cosa accade se non lo si fa

Alla luce delle riflessioni portate avanti nel corso dell’articolo, è chiaro che la polizza assicurativa rca andrebbe sempre rinnovata prima di arrivare alla scadenza del contratto, verificando lo stato della propria assicurazione nella sezione dedicata del sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Se non si riuscisse a rinnovare entro la data esatta di scadenza del termine, l’automobilista ha comunque la possibilità di sfruttare 15 giorni di tolleranza a partire dalla data di scadenza, che sono già previsti dalle coperture incluse da contratto, anche se quest’ultimo, teoricamente, non è più in essere.
Se non si rinnova la polizza entro i 15 giorni extra concessi per legge, si diventa passibili di sanzioni pecuniarie in caso di controllo con multe che possono arrivare fino a 3.396 euro. La multa può essere raddoppiata se l’automobilista è recidivo, dunque se nel corso di 2 anni è stato trovato 2 volte con la polizza assicurativa scaduta, e in questo caso subentra anche il rischio di sospensione della patente per 30 o per 60 giorni. Bisogna poi sottolineare che l’importo della multa può cambiare anche in base alle tempistiche di pagamento: se si provvede al rinnovo dell’assicurazione entro un mese dalla scadenza del contratto della polizza, la multa viene ridotta di un quarto.
 

giovedì 20 Gennaio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti