Cronaca

Venezuela, fermato giornalista barese

La Redazione
Roberto Di Matteo, originario di Sannicandro, era con due colleghi. Stavano conducendo un'inchiesta sulle carceri
scrivi un commento 143

Tre giornalisti, tra cui un italiano, sono stati fermati ieri in
Venezuela mentre tentavano di entrare in un carcere nello Stato di
Aragua per condurre un’inchiesta.

La notizia è stata diffusa dal
sindacato nazionale dei giornalisti, l’Sntp (Sindicato nacional de trabajadores de la prensa). Conferma della presenza del giornalista italiano è arrivata anche dal Ministero degli Affari esteri.

L’italiano fermato si chiama Roberto Di
Matteo, originario di Sannicandro di Bari – a quanto si apprende –
mentre gli altri due sono lo svizzero Filippo Rossi ed il venezuelano
Jesus Medina.

I tre, ha reso noto il sindacato, stavano conducendo
un’inchiesta giornalistica nel centro penitenziario di Aragua, nel nord
del Paese, meglio conosciuto come il carcere di Tocoron, ma sono stati
fermati dalla Guardia nazionale

bolivariana. Da quel momento, non sono
riusciti più a comunicare con loro. L’Sntp ha quindi chiesto alle
autorità di fornire “informazioni reali” su dove si trovino e di
“garantire la vita, la libertà e l’integrità dei giornalisti detenuti”.

domenica 8 Ottobre 2017

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti