Attualità

Su Rai 1 la storia di ​Natale De Grazia. Indagò sulle navi dei veleni

La Redazione
Questa sera docu-film dedicato al capitano di fregata della Capitaneria di porto, scomparso nel 1995 in circostanze misteriose
scrivi un commento 301

La storia di Natale De Grazia questa sera sugli schermi di Rai 1.

In seconda serata sarà in onda il docu-film con Lorenzo Richelmy nei panni del capitano di fregata della Capitaneria di porto scomparso nel 1995 in circostanze misteriose, figura dallo spiccato acume investigativo che, collaborando con la Procura di Reggio Calabria, ha condotto complesse investigazioni ambientali nel settore dei traffici illeciti operati da navi mercantili.

La produzione chiude “Nel nome del popolo italiano”, ciclo di quattro docu-film da 60’, prodotto da Gloria Giorgianni per Anele con Rai Cinema e Rai Com, dedicato a quattro eroi nazionali: prima della storia del’ufficiale di Marina, sono andate in onda le vicende dell giudice Vittorio Occorsio, del presidente della Regione Sicilia, Piersanti Mattarella e del professor Marco Biagi.

Diretto da Wilma Labate, il docu-film indaga, attraverso lo sguardo dell’attore Lorenzo Richelmy, sulle vicende che hanno portato alla scomparsa del comandante De Grazia, deceduto nel tragitto che lo portava a La Spezia per le indagini che stava conducendo sul presunto affondamento di rifiuti tossico-radioattivi a bordo delle famigerate “carrette del mare”.

Il racconto si snoda attraverso interviste a testimoni illustri come Nuccio Barillà, responsabile Legambiente Calabria, Alessandro Bratti, presidente della Commissione bicamerale sul traffico illecito dei rifiuti (commissione ecomafie), Francesco Neri, all’epoca sostituto procuratore e sostituto procuratore di Reggio Calabria, Antonino Samiani, comandante della Capitaneria di Porto di Messina fino al 2015 e Riccardo Bocca, autore del libro “Le navi della vergogna”. Fondamentali per ricostruire un ritratto privato del Comandante De Grazia – come uomo, marito e padre – le lunghe chiacchierate di Lorenzo Richelmy con la vedova Anna Maria Vespia e i figli Giovanni e Roberto, suoi coetanei.

giovedì 7 Settembre 2017

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti