Cronaca

Foreign fighter, arrestato 38enne ceceno. La Dda: «Istigava al martirio»

La Redazione
Indagini congiunte Digos-Gico di Bari. Espulsi due albanesi e una russa
scrivi un commento 160

Si trova da ieri in carcere Eli Bombataliev, 38enne di nazionalità cecena fermato lo scorso mercoledì a Foggia nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Bari sul fenomeno dei i combattenti in paesi esteri, i cosiddetti foreign fighter dell’Isis.

Le indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Bari, sono state condotte dalla Digos della Polizia di Bari, con il supporto del Gico della Guardia di Finanza di Bari per quanto riguarda gli aspetti legati al finanziamento del terrorismo. Sotto le lente d’ingrandimento anche eventuali collegamenti con terroristi in Siria e in
altri stati dell’Unione Europea, oltre che con filiere jihadiste caucasiche.

Per gli inquirenti, il 38enne sarebbe coinvolto nell’assalto avvenuto a Grozny, in Cecenia, nella notte tra il 3 e il 4 dicembre 2014, alla Casa della Stampa, sede delle principali emittenti locali, e a una scuola. Il blitz sarebbe stato portato a termine da un commando composto da jihadisti aderenti alla formazione terroristica Emirato del Caucaso. Diciannove le vittime.

Sarebbe, inoltre, emersa la militanza dell’indagato in gruppi combattenti in Siria nelle fila dell’Isis tra il 2014 e il 2015. Un significativo contributo informativo è stato acquisito nell’ambito di una collaborazione internazionale con il Belgio.

Il provvedimento cautelare è stato accompagnato dall’espulsione di due fratelli albanesi di 23 e 26 anni, immigrati regolari, e di una donna russa di 49 anni, irregolare sul territorio nazionale, residenti a Potenza e a Napoli. I soggetti espulsi sarebbero stati indottrinati da Bombataliev. Nel caso della donna, gli inquirenti parlano di «vera e propria istigazione al martirio mediante il compimento di attacchi suicidi con esplosivo».

Alle fasi esecutive dell’operazione hanno partecipato anche i poliziotti della Digos di Napoli, Foggia e Potenza, sotto il coordinamento dalla Direzione centrale della Polizia di prevenzione.

sabato 8 Luglio 2017

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti