Calcio

Galano-Fedele, Bari batte Latina

Nicola Palmiotto
Vittoria al Sa Nicola contro l'ultima della classe. I biancorossi restano ai margini della zona playoff.
scrivi un commento 130

Il Bari torna alla vittoria, ma che fatica battere (2-0) il Latina ultimo della classe. Ci sono voluti 70' per far crollare la resistenza dei laziali che fino ad allora non avevano per niente demeritato e che ai punti forse meritavano il pari. La vittoria è sempre una buona medicina, ma la crisi del Bari non può dirsi superata. Sia sul profilo della manovra che su quello della personalità i biancorossi non hanno mostrato segnali incoraggianti. Anzi l'involuzione, rispetto alla squadra che si era fatta apprezzare soltanto fino a qualche settimana fa, sembra piuttosto evidente.

La partita
Roberto Beni, che sostituisce in panchina lo squalificato Colantuono, deve fare a meno di Moras (fermato dal giudice sportivo) e degli infortunati Brienza (purtroppo per lui si prospetta un lungo stop) Greco e Ivan. In difesa rientra Tonucci al fianco di Capradossi. Nel trio di centrocampo si rivedono Fedele e Basha, schierati accanto a Romizi. In attacco tornano dal primo minuto Floro Flores e Galano. Confermato invece Parigini.

Le ultime partite hanno lasciato il segno nei tifosi della curva nord, che al momento della lettura delle formazioni non risparmiano una bordata di fischi all'indirizzo dei giocatori di casa, scegliendo di rimanere in silenzio per i primi minuti di gioco. Chi si aspettava una reazione sul piano della personalità dopo il rovescio di Vercelli resta deluso dall'approccio alla partita da parte del Bari. È infatti il Latina a farsi preferire, sfiorando la marcatura in un paio di occasioni sull'asse Nica-Pinato. La risposta del Bari si concretizza al 7', con un tiro di Floro Flores parato da Pinsoglio. L'assenza di Brienza si fa sentire sul piano della fluidità della manovra, il Bari infatti fatica a trovare sbocchi in attacco e colleziona soltanto calci d'angolo (5 nel primo tempo). Nel finale Floro Flores imbecca Parigini, che a porta spalancata calcia alle stelle.

Anche nel secondo tempo l'inerzia dell'incontro non cambia. Il Bari prova ad alzare il baricentro del gioco, ma la difesa dei laziali non va quasi mai va in affanno. Al 15' Beni manda in campo Raicevic per Parigini nel tentativo di rinforzare l'attacco. Al 18', in una delle poche fiammate della partita, il Bari passa in vantaggio con Galano, che raccoglie un cross dalla destra e supera Pinsoglio in uscita. Poco dopo il gol Floro Flores infortunato lascia il posto a Maniero. Il Latina risponde al 35' con un rasoterra di Bandinelli respinto da Micai. Poco dopo il portiere biancorosso si ripete parando una insidiosa punizione di Corvia. In pieno recupero però arriva il gol della sicurezza firmato da Fedele con un bolide su punizione. Neanche la vittoria convince fino in fondo i tifosi che a fine partita riservano ancora qualche fischio nei confronti dei biancorossi, che in classifica restano ai margini della zona playoff. 

Gli spogliatoi
«Era una partita difficile lo sapevamo, noi venivamo da una trasferta difficile. Forse all'inizio volevamo strafare, probabilmente poi in campo, anche per l'organizzazione degli avversari, non siamo riusciti ad avere una buona fluidità di manovra – ha spiegato a fine partita Roberto Beni -. Nel secondo tempo ci siamo sbloccati. In serie B si vedono spesso squadre che hanno due tre giornate di crisi. Dal punto di vista della prestazione, a parte qualche risultato fuori casa, siamo sempre stati concentrati. Questa vittoria ci dà molto morale, quello che serviva oggi era vincere, non era importante come. L'infortunio di Floro Flores? È uscito lamentando un problema al flessore, domani farà gli esami».

«Avevamo studiato bene la partita abbiamo fatto quello che dovevamo fare, la squadra è stata all'altezza della situazione – è stato il commento di Vincenzo Vivarini -. Purtroppo ci gira in modo negativo, abbiamo sofferto la fisicità del Bari nel secondo tempo. Lì abbiamo perso un po' di campo ed è nato il gol. Risultato severo, meritavamo di pareggiare».

Il tabellino
Bari (4-3-3): Micai; Sabelli, Tonucci, Capradossi, Daprelà; Fedele, Basha, Romizi; Galano (38'st Macek), Floro Flores (22'st Maniero), Parigini (15'st Raicevic). In panchina: Gori, Martinho, Furlan, Salzano, Morleo, Suagher. Allenatore: Beni.
Latina (3-5-2): Pinsoglio; Coppolaro, Della Fiore, Bruscagin; Nica (34'st Insigne), Pinato (27'st De Giorgio), Rocca (28'pt Mariga), Bandinelli, Di Matteo; Buonaiuto, Corvia. In panchina: Grandi, Garcia Tena, Di Nardo, Maciucca, De Vitis, Rolando. Allenatore: Vivarini.

Arbitro: Sacchi di Macerata 6 (assistenti Villa-Formato, quarto uomo Massimi).
Reti: 18' st Galano, 47' st Fedele.
Note: spettatori 15.283 (abbonati 10.350, paganti 4.933) per un incasso di Euro 87.890,92. Ammoniti: Tonucci, Bandinelli, Mariga. Angoli: 6-4 per il Bari. Recupero: 3'+4'.

martedì 4 Aprile 2017

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti