Attualità

La Giornata nazionale Unitalsi

La Redazione
Oggi e domani gazebo in via Sparano e all'ingresso della Basilica di San Nicola. Il ricavato sosterrà i numerosi progetti dell'associazione
scrivi un commento 122

Oggi e domani si terrà in tutta Italia la XVI Giornata nazionale Unitalsi.

Come tradizione, il simbolo dell'iniziativa sarà la piantina di ulivo, mentre in Puglia, il presidente regionale Palma Guida, il consiglio e l’assemblea dei presidenti di sottosezione hanno fatto una scelta coraggiosa che coniuga l’emergenza Xylella fastidiosa e la voglia della famiglia unitalsiana di condividere l'emblema della pace per eccellenza.

Il segno della Giornata sarà dunque una “palma”, che verrà proposta come impegno per la fratellanza nelle città coinvolte.

A Bari saranno allestiti due gazebo, all'ingresso della chiesa di San Ferdinando, in via Sparano, e all'ingresso della Basilica di San Nicola.

«Viste le limitazioni imposte nelle zone colpite dalla Xylella fastidiosa – spiega la presidente Guida – e, comunque, per evitare ulteriori problemi in un momento delicato di questa triste vicenda, abbiamo deciso di scegliere un unico simbolo per tutta la regione. Ecco perché la Puglia dal Gargano al Salento vivrà la XVI giornata nazionale con una piantina di “palma”, un simbolo diverso rispetto al resto d’Italia, ma ugualmente ricco di valori e di significato».

Novità di quest'anno è la collaborazione della Lega Calcio di Serie A, che ha aderito alla campagna di solidarietà. Durante il 29esimo turno di campionato, in programma a partire da oggi, prima del calcio di inizio, al centro del campo verrà posizionato da alcuni volontari lo striscione Unitalsi, mentre i calciatori e lo staff delle squadre che hanno dato la loro disponibilità indosseranno una sciarpa con il logo dell'associazione.

Il ricavato delle offerte sarà utilizzato per sostenere i numerosi progetti di solidarietà portati avanti quotidianamente sull’intero territorio nazionale al servizio delle fasce più disagiate della popolazione, grazie al costante e generoso impegno dei soci. Pellegrinaggi tematici, progetti di solidarietà in Italia e all’estero, assistenza domiciliare agli anziani, case famiglia per le persone disabili, case accoglienza per i genitori dei bambini ricoverati nei grandi centri ospedalieri, soggiorni estivi e interventi d’emergenza sociali. Sono solo alcune delle attività attraverso le quali l’Unitalsi tocca con mano la fragilità, la sofferenza e l’emarginazione, testimoniando la sua innata vocazione alla carità. Aderendo alla Giornata nazionale sarà dunque possibile annunciare la speranza a coloro che vivono il disagio e l’abbandono.

sabato 18 Marzo 2017

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti