Politica

«Regione contraria all’abbattimento dei lupi»

La Redazione
Sì condizionato al piano del Ministero dell'Ambiente
scrivi un commento 76

La Regione Puglia ha espresso un “sì” condizionato al Piano per la conservazione e gestione del lupo, redatto dal Ministero dell’Ambiente.

È quanto emerge dalla discussione di ieri della commissione Politiche agricole, riunitasi ieri a Roma nella sede della Regione Puglia.

«Il parere favorevole della Puglia – spiega la Regione – è condizionato all’accoglimento della proposta di monitoraggio da effettuarsi a livello nazionale, alla richiesta che venga stralciata la previsione della deroga al Piano e che vengano adeguatamente trattati i temi dell’ibridazione, oltre a introdurre tutte le misure per rendere più efficace la gestione della specie del cinghiale».

«La posizione della Puglia è chiara – dichiarano il presidente Michele Emiliano e l’assessore Leonardo di Gioia, coordinatore nazionale della commissione Agricoltura – siamo contro l’abbattimento dei lupi e abbiamo detto di si al piano ministeriale solo a condizione che non ci siano deroghe su questo punto. Il nostro lavoro deve essere quello di tutelare l’habitat senza il bisogno dell’intervento umano, introducendo elementi di naturale riequilibrio. L’obiettivo dunque è evitare di colpire una specie che fino a qualche anno fa era a rischio di estinzione».

venerdì 3 Marzo 2017

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti