Cronaca

Ferrotramviaria: «Siamo sotto attacco»

La Redazione
Il direttore generale Nitti commenta i ripetuti tentativi di furti alla linea elettrica. Cinque negli ultimi 25 giorni e due contemporaneamente la notte scorsa
scrivi un commento 91

«Sotto attacco di un esercito organizzato, preparato, che sa quel che fa perché agisce di notte, al buio».

Il direttore generale di Ferrotramviaria, Massimo Nitti, questa mattina ha convocato una conferenza stampa per denunciare i ripetuti tentativi di furti alla linea elettrica. Cinque negli ultimi 25 giorni e due contemporaneamente la notte scorsa, che stanno creando «gravi disagi ai passeggeri».

Rispondendo all'Ansa che gli ha chiesto se questi furti possano essere riconducibili ad una ipotetica ritorsione da parte di chi addebita a Ferrotramviaria responsabilità sul tragico incidente del 12 luglio, Nitti ha detto di ritenere l'ipotesi «poco plausibile: certo – ha sottolineato – se questa storia continua qualche problema dobbiamo porcelo».

«Chiediamo agli inquirenti di indagare – ha aggiunto Nitti sottolineando che – stanotte, sicuramente, è stato fatto in maniera scientifica, in due punti».

Nitti non vuole «credere nè pensare» che sia stato fatto solo per creare un disagio: «Però – ammette – ci hanno messo veramente in ginocchio». «Stanotte – aggiunge – in un punto non hanno neppure tentato di portare via il rame» mentre in un altro sembra che non ci siano riusciti poiché i cavi sono stati trovati nelle campagne circostanti.

In ogni caso il danno è anche economico e negli ultimi giorni ammonta a qualche centinaia di migliaia di euro. Ferrotramviaria ha chiesto aiuto all'assessore regionale ai Trasporti che «ha garantito il suo interessamento presso il prefetto e il questore per istituire un tavolo tecnico». Dal canto suo l'azienda «raddoppierà la vigilanza privata – conclude Nitti – ma coprire l'intera linea è molto complicato».

mercoledì 22 Febbraio 2017

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti