Cronaca

Blitz sull’asse Bari-Altamura, sgominato clan emergente. Il video

La Redazione
close
Blitz sull'asse Bari-Altamura
Nel mirino il gruppo dei Nuzzi: 17 arresti, c'è anche un carabiniere
scrivi un commento 967

Una vasta operazione antimafia è stata compiuta questa mattina dai Carabinieri. In azione il Nucleo investigativo del Reparto operativo del Comando provinciale di Bari, con oltre 200 militari. Decine gli arresti e le perquisizioni domiciliari alla ricerca di armi e droga.

Unità cinofile, metal detector, sofisticate strumentazioni e un elicottero per chiudere definitivamente il cerchio sull’agguerrito clan Nuzzi di Altamura.

L'indagine è stata coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia del capoluogo pugliese e ha colpito mortalmente sul nascere un pericoloso gruppo criminale emergente, attivo nell’area murgiana. Le accuse sono di associazione di tipo mafioso, detenzione e porto di armi, anche da guerra ed esplosivi, traffico di sostanze stupefacenti, omicidio, tentato omicidio, estorsione e danneggiamento.

I dettagli
Sono 17 le persone tratte in arresto e 25 gli indagati. L'operazione denominata Kairos, coordinata dai sostituti procuratori Renato Nitti e Roberto Rossi, riguarda il clan Nuzzi di Altamura, con a capo i fratelli Pietro Antonio e Angelantonio Nuzzi, arrestati assieme ad un loro stretto collaboratore, Francesco Zazzara.

Ai domiciliari c’è anche un carabiniere, Stefano De Santis, 49enne, che prestava servizio nella stazione di Altamura. Avrebbe comunicato ai vertici del clan, per interposta persona, l’esistenza dell’indagine, chiedendo in cambio 2mila euro.

Durante l'operazione è stato eseguito anche il sequestro di due immobili per quasi mezzo milione di euro. Nel corso dei tre anni di indagine, i Carabinieri avevano già recuperato oltre 50 chili di droga tra cocaina, hashish e marijuana, nonché numerose armi, anche da guerra.

giovedì 12 Gennaio 2017

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti