Cronaca

Natale impegnativo per le Forze dell’Ordine

La Redazione
Ricettazioni, incidenti e distruzione dei fondali marini, tante le operazioni della Polizia di Stato sul territorio
1 commento 5

Nell’ambito dei servizi di prevenzione svolti dalla Squadra Sommozzatori della Polizia di Stato, è stato denunciato un quaranteseienne barese, in quanto nello specchio d’acqua antistante il lungomare Imperatore Augusto, mediante la distruzione dei fondali marini e alterazione della costa, aveva catturato, raccogliendoli e detenendoli, mezzo chilogrammo di molluschi bivalvi infissi nelle rocce denominati “lithophaga lithophaga”, i c.d. “datteri di mare”. Nella circostanza venivano sequestrati attrezzi atti alla raccolta e percussione, tra cui anche un martelletto per rompere la roccia e delle pinze per prelevare i molluschi.

Il giorno della vigilia di Natale, gli Agenti delle Volanti, hanno denunciato un trentenne barese, datosi alla fuga dopo aver causato un incidente con danni a persone.  Un cittadino, infatti, nel tardo pomeriggio del 24 dicembre scorso, ha segnalato al 113 di avere assistito ad un incidente stradale nel quale una trentatreenne barese, in via Jacini, era stata investita da un motociclo il cui conducente si è poi dato alla fuga. I poliziotti, anche grazie alle indicazioni preziose del cittadino che ha chiamato il 113, sono riusciti a rintracciare il fuggitivo al quale è anche stata sequestrata l’auto ai fini della confisca e ritirata la patente di guida ai fini della sospensione. Alla donna, invece, sono stati riscontrati dai sanitari un trauma cranio-cervicale, un trauma toracico, alla gamba e al piede destro, guaribili in quindici giorni. Il giorno di Natale, gli agenti delle Volanti, hanno proceduto all’arresto di un trentatreenne nigeriano, irregolare sul Territorio Nazionale, resosi responsabile di resistenza, violenza e minacce a Pubblico Ufficiale, nonché per danneggiamento aggravato.
Mentre percorrevano via Dante, i poliziotti hanno notato degli stranieri di nazionalità nigeriana, che indicavano il loro connazionale quale autore di reiterate urla nei loro confronti e che aveva rotto da poco una bottiglia di birra. Nei confronti dei poliziotti che gli si sono avvicinati per identificarlo, l’uomo ha inveito, anche con degli sputi, rifiutando l’identificazione ed assumendo un atteggiamento particolarmente aggressivo, come se volesse ingaggiare un combattimento con gli agenti. Anche con l’ausilio di un’altra Volante i poliziotti riuscivano però ad identificarlo e collocarlo nell’auto di servizio per accompagnarlo in Questura. Anche sulla Volante il nigeriano ha continuato ad inveire e, nonostante fosse assicurato dalle cinture di sicurezza, colpiva violentemente e ripetutamente con i piedi l’interno della vettura, danneggiandone la parte posteriore.

Nella medesima giornata, inoltre, a seguito di perquisizione domiciliare, è stata denunciata in stato di libertà per il delitto di ricettazione, una trentasettenne barese, in quanto in un appartamento di via Calefati, deteneva vari monili di oro e argento, per un peso complessivo di circa duecentocinquanta grammi, dei quali non forniva ai poliziotti indicazioni sulla provenienza.

giovedì 27 Dicembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
stefano siciliano
stefano siciliano
9 anni fa

E’ “strano” che Barilive si occupi di articoli che parlano di piccola delinquenza mentre dei due delinquentoni Tarantini e Frisullo non se ne occupa. Si capisce che razza di informazione fate.