Attualità

Sanità, prorogati i rapporti di lavoro per 69 infermieri nella Asl di Bari

la Redazione
Approvato emendamento in Consiglio Regionale a favore delle Aziende Sanitarie
3 commenti 66

“Finalmente una buona notizia per i precari della Asl di Bari”, dichiara con soddisfazione  il segretario generale dell’Usppi Nicola Brescia.
I vertici della ASL di Bari hanno, infatti, prorogato il rapporto di lavoro per 69 infermieri professionali, in scadenza al 31 dicembre 2012, per altri dodici mesi.

“Questo è stato reso possibile per non creare il collasso nella sanità barese, a cavallo del nuovo anno – tuona Brescia dell’Usppi – Puglia.

Altra buona notizia è il provvedimento con l’emendamento al bilancio regionale 2013 che adotta le norme statali in tema di assunzioni e contratti di collaborazione nelle Asl, cancellando così una discriminazione ingiusta, che penalizzava le Asl pugliesi: è l’approvazione da parte del Consiglio regionale dell’articolo aggiuntivo che prevede l’abrogazione dell’art. 5 della legge regionale 18/2012.

“Infatti, commenta Brescia, il comma 2 bis prevedeva che i limiti di spesa per l’anno 2012 (50% della spesa del 2009), per l’assunzione di personale a tempo determinato o con convenzioni o contratti di collaborazione coordinata e continuativa, venisse calcolato su base aggregata regionale con riguardo alla spesa complessiva sostenuta sempre nel 2009 dagli enti ed aziende del Servizio Sanitario Regionale”.

Con l’abrogazione dell’art. 5 e l’adozione della legislazione nazionale, si offre a tutte le asl ed enti della Puglia la possibilità di stipulare contratti nel limite del 50% della spesa da loro sostenuta nell’anno 2009 per le stesse finalità. “Per le Asl pugliesi il risultato è importante e consente di disporre di maggiori risorse” fa presente Brescia Usppi. Le Asl pugliesi venivano penalizzate dal criterio di calcolo precedente, che per il 2012 assegnava un tetto di spesa per i contratti inferiore di circa 9milioni di euro rispetto a quello che risulterà ora sull’esempio della legge nazionale.

“Ringrazio il Consiglio regionale che ha approvato all’unanimità l’emendamento al bilancio regionale 2013, dice Nicola Brescia leader dell’Usppi – da oggi asl e ospedali potranno assumere più personale, per dare risposte alle richieste di assistenza sanitaria dei cittadini della provincia e in molti casi di tutta la Puglia.

“Una grossa vittoria del sindacato Usppi/Puglia”, conclude Brescia.

mercoledì 26 Dicembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
3 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
mikele x
mikele x
9 anni fa

il sig. Brescia sa vi sono infermieri imboscati che assunti come infermieri fanno i portacarte?

elvana gjeci
elvana gjeci
9 anni fa

a noi che scade il contratto a marzo e finiamo i 36 mesi verra rinovato lo stesso?

carmen erkan
carmen erkan
9 anni fa

a noi che scade il contratto a marzo e finiamo i 36 mesi verra rinovato lo stesso? ci sto anche in nuova graduatoria della ultima delibera 0264 del 13 feb 2012.mi potete rispondere per favore?…grazie….