Cultura

La bacchetta di Fisch incanta il Petruzzelli

Nicola Andrisani
Grande esecuzione della terza Sinfonia di Beethoven, l'Eroica
6 commenti 11

Ancora un buon successo di pubblico, ma anche di qualità interpretativa nel terzo appuntamento del Ciclo delle Nove Sinfonie di Beethoven proposto dalla Fondazione Petruzzelli nel Politeama barese.

Questa volta a salire sul podio è stato il prestigioso direttore israeliano Asher Fisch, da anni nel giro dei maestri che calcano di volta in volta le più importanti orchestre del mondo, dai Berliner Philarmoniker alla London Symphony Orchestra. Tre interpretazioni magistrali per altrettanti capolavori di Ludwig Van Beethoven, la Prima, l'Ottava e la Terza Sinfonia, quest'ultima più conosciuta con il nome di Eroica, in un primo momento composta in onore di Napoleone Bonaparte, uomo simbolo dei grandi sconvolgimenti politici e ideologici avvenuti all'inizio del XIX secolo. Ben meno importanti i retroscena delle altre due sinfonie in programma, la Prima e l'Ottava, inserite nella prima parte della serata.

La Prima risente ancora degli influssi giovanili di Beethoven, costituendo un buon esempio didattico di come si deve costruire una sinfonia, ma certamente non possiede la struttura drammatica portante delle altre sinfonie. Più pregevole invece la fattura dell'Ottava, tecnicamente complessa, un po' schiacciata tra due grandi sinfonie come la Settima e l'Ottava, ma non per questo meno interessante.

Eccellente la prova orchestrale, ben accurata in tutti in movimenti. Fisch ha saputo guidare l'ensemble con la sua grande esperienza verso un livello molto elevato di esecuzione e resa di volume, segno di un ulteriore affiatamento che, speriamo, possa affinarsi anche per l'impegno finale del 2012, i tre concerti della Nona di Beethoven in programma da venerdì a domenica.

Una degna chiusura per un anno che, si spera, possa essere stato solo il preludio a una crescita ulteriore del pubblico e della qualità delle proposte. A tal proposito sono state presentate le Card promozionali del Petruzzelli che offrono sconti e vantaggi per giovani e famiglie per gli appuntamenti nel cartellone 2013.

martedì 18 Dicembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
6 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
jadransko more
jadransko more
9 anni fa

Grande interpretazione della terza sinfonia??? Ma lei era realmente presente? Dalla sua “critica” sembra che al Petruzzelli abbia suonato la Berliner diretta da Rattle! A mio parere, l’orchestra, che era stata più che dignitosa giovedì scorso (II, IV e VI) anche per un ottimo Cohen, ha invece dimostrato lunedì, proprio durante la III (come aveva già fatto con la V) scarso affiatamento ed ha inanellato errori su errori. La speranza di tutti(soprattutto di noi spettatori paganti che non entrano con l’accredito) è che la giovane orchestra possa migliorare nel corso della prossima stagione.

gabriella pastore
gabriella pastore
9 anni fa

interpretazione magistrale dell’eroica, elevatissimo livello di esecuzione.. ecco perchè la gente ha applaudito tra i movimenti!

clara demettis
clara demettis
9 anni fa

Caro jadransko….la sua prepotenza nel giudicare fa impallidire. Dimentica che i Berliner sono un’orchestra con decennale esperienza e l’Orchestra del Petruzzelli ha neanche un mese di vita.Ma criticare, solitamente, è ciò che i nullafacenti sanno fare meglio, quindi mi complimento con Lei per i suoi così arguti e pertinenti giudizi.

gabriella pastore
gabriella pastore
9 anni fa

L’orchestra avrà anche un mese di vita, ma qualcuno dimentica che è formata da professionisti. Ora, per un motivo o per l’altro, come già è stato evidenziato da un altro lettore, le sue prestazioni sono molto discontinue. Personalmente sto seguendo tutta l’integrale beethoveniana e francamente condivido l’opinione di jadransko: lunedì l’eroica è stata una debacle. il giovedì precedente invece si sono sentite buone esecuzioni, e ciò fa ben sperare.

jadransko more
jadransko more
9 anni fa

Cara Clara Demettis, innanzitutto le consiglierei di moderare i toni. Lei stigmatizza la mia “prepotenza”. Quindi sia coerente, la prego! Per quale motivo si riferisce alla mia persona ricorrendo all’epiteto di “nullafacente”? Ho per caso offeso qualcuno nel mio post?
In secondo luogo, le consiglierei vivamente di rileggere quanto avevo scritto. Ho tirato in ballo la Berliner unicamente con l’obiettivo di evidenziare in modo iperbolico l’eccessivo (a mio parere) entusiasmo mostrato dall’articolista nel recensire la performance dell’Eroica. Non è un caso che abbia utilizzato il verbo “sembrare”!
In terzo luogo, ho anche specificato che sotto la direzione del giovane Cohen l’orchestra si è comportata piuttosto bene. Di qui la mia speranza perché la qualità e l’affiatamento degli orchestrali possa migliorare.

jadransko more
jadransko more
9 anni fa

…Per concludere, credo che qualche critica di tanto in tanto non faccia male. Qui in Italia, ed a Bari in modo particolare, sui mezzi di informazione e non solo, siamo abituati unicamente ad elogiare (anche la mediocrità) e mai a criticare, il che è piuttosto avvilente. Spero naturalmente che lei non voglia negare il mio diritto di critica.