Attualità

Feste di Natale, Emiliano dice no a fuochi e petardi

La Redazione
La sanzione fino a 500 euro
1 commento 3

Anche quest’anno Bari dice no ai fuochi pirotecnici: il Sindaco ha sottoscritto in data odierna l’ordinanza sindacale con la quale se ne vieta la vendita e l’utilizzo a partire da oggi fino al 1 gennaio 2013.

Tale usanza procura ogni anno, puntualmente ed ineluttabilmente, una serie negativa di conseguenze dannose che minacciano l’incolumità pubblica e incidono sulla sicurezza urbana e che provocano danni a persone, ad animali ed al patrimonio sia pubblico che privato– si legge nell’ordinanza, che sottolinea ancora- negli anni a nulla sono valse le innumerevoli campagne mediatiche  e gli appelli pubblici volti a disciplinare un uso responsabile di ordigni e prodotti pirotecnici e  la cronaca degli ultimi anni ha messo in evidenza come i principali incidenti, in occasione dell’uso improprio di prodotti pirotecnici ad effetto scoppiante (botti, petardi e simili), siano fortemente legati ad una immissione, vendita ed utilizzo illegale di tali prodotti ovvero al loro uso da parte di minori “

Un modo, dunque, di tutelare persone, animali, ma anche il patrimonio pubblico e privati che prevede una sanzione amministrativa pecuniaria , in caso di violazione, che va da € 25,00 a € 500,00.

venerdì 7 Dicembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Ester Bianchi
Ester Bianchi
9 anni fa

sono del parere che i botti servono solo a fare del male a noi e agli animali che ogni anno si perdono scappando ovunque e ha tutto il patrimonio che in italia abbiamo, non roviniamo una festa con un botto, vista la crisi non spendiamo i soldi in fumo ma usiamoli nel migliore dei modi. Non usiamo i botti se non vogliamo piangere dopo.