Attualità

Japigia, idee per area verde

La Redazione
Oltre cento milioni di investimento interessano il PIRP di Japigia, e più dell'35% riguarda la realizzazione di opere pubbliche
scrivi un commento 41

È stato presentato ieri il bando per il concorso di idee per progettazione di aree attrezzate a verde pubblico urbano dotato di servizi per i cittadini e di un campo di calcio nel quartiere Japigia. L’iniziativa rientra nella più ampia programmazione del PIRP di Japigia, che mette insieme pubblico-privato.

“Lavorare mettendo insieme pubblico e privato – ha detto il Sindaco Michele Emiliano è stata una sfida  che ha spezzato tutti i luoghi comuni. L’esperienza fatta nel quartiere Japigia dimostra che se questo rapporto è regolato secondo regole chiare e mettendo al centro l’interesse pubblico si possono realizzare operazioni urbanistiche importanti a costo zero per i cittadini. Il modello dei PIRP prevede infatti che il pubblico gestisca e controlli la partita servendosi però del guadagno, che il privato deve ricavare, per realizzare questi programmi. Una soluzione ottimale in epoca di risorse scarse, determinante peraltro per mantenere alti i livelli occupazionali: se la Puglia infatti riesce a creare costantemente nuovi posti di lavoro è soprattutto grazie alle tantissime opere pubbliche in corso a Bari”. Sul punto il Sindaco ha evidenziato che “Queste sfide vengono realizzate con manodopera, progettisti e aziende locali. E la cosa più importante è che il motore principale di questa iniziativa è proprio il Comune di Bari”.

L’assessore Elio Sannicandro ha illustrato nel merito del progetto: “Oltre cento milioni di investimento interessano il PIRP di Japigia, e più dell’35% riguarda la realizzazione di opere pubbliche. La società presieduta da Nicola Bonerba ha la responsabilità di realizzare le opere finanziate attraverso il  partenariato pubblico/privato. Una parte rilevante di queste urbanizzazioni riguarda la creazione di spazi di verde pubblico. Ogni azione risponde al forte desiderio di bellezza e miglioramento della qualità della vita in città. Ritengo, pertanto, che aprire questo percorso alle giovani professionalità, aprendoci alla condivisione di idee e proposte, sia la modalità più efficace e innovativa per riprogettare gli spazi pubblici del quartiere”.

Stiamo mantenendo il profilo del programma – ha spiegato il presidente della società PIRP Japigia Nicola Bonerbache si basa sulla partecipazione del quartiere alle scelte da attuare. Abbiamo voluto che la trasformazione del parco urbano avvenisse attraverso un concorso di idee, aperto a professionisti under 40,  che abbiano maturano l’iscrizione di almeno 5 anni negli elenchi di ordini professionali. Dovranno tener conto del budget a disposizione per il progetto, pari a 2 milioni di euro per la realizzazione del verde. La selezione avverrà tramite consegna anonima degli elaborati entro il 15/02/2013. Sarà poi una commissione giudicatrice a decidere i vincitori entro il 14/06/13. Ritengo che per settembre 2013 potremo dare il via alla concreta realizzazione del progetto vincitore del  concorso. Abbiamo previsto anche delle gratificazioni per i partecipanti – ha detto Bonerba – il primo premio sarà di un ammontare pari a 6000 euro, al secondo e terzo progetto classificato una somma di 2000 euro. I progetti dovranno cercare di integrare al meglio i nuovi spazi di verde pubblico con gli altri interventi edilizi.

Per il presidente di ANCE Puglia, Domenico De Bartolomeo “L’intervento di riqualificazione investe Japigia in maniera massiccia e, in quest’ambito, gli spazi pubblici rivestono enorme importanza. L’Ance e il Cerset presteranno molta attenzione all’impronta decisiva sul quartiere che daranno le aree verdi. Il concorso presentato oggi non sarà solo un’esercitazione accademica ma diverrà reale progettazione degli spazi, esaltando il nuovo concetto dell’utilizzo di aree a verde

giovedì 6 Dicembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti