Basket

Liomatic Group Cus Bari, tutto pronto per Treviglio

la Redazione
Si gioca in casa alle 17
scrivi un commento 5

E' il momento di ripartire per la Liomatic Group Cus Bari. Da domenica i biancorossi proveranno a lasciarsi alle spalle un novembre nero (una sola vittoria nelle ultime sette gare, contando anche uno scorcio di ottobre) per tornare a muovere la classifica e far felici i propri tifosi, da tempo in apprensione. In vista della partita con Treviglio, in programma il 2 dicembre al PalaFlorio con inizio alle ore 17 (un'ora prima del solito per agevolare il rientro degli avversari), coach Giovanni Putignano ha avvertito i suoi: "Dobbiamo rialzarci in fretta, ma vorrei che si evitassero pareri affrettati – ha commentato -, tranne in un paio di occasioni, abbiamo espresso un gioco anche migliore di quando vincevamo partite in serie. Stiamo affrontando un periodo non facile, ma abbiamo qualità tali da poterci tirare fuori quanto prima da questa situazione. E' importante non perdere il contatto con la parte medio-alta della classifica e il gruppo è concentrato e pronto a dare il massimo".

A proposito dei prossimi avversari: "Treviglio è squadra molto interessante – spiega -, ha un nucleo di giocatori che ben conoscono questa categoria, nel quale la dirigenza ha innestato alcune punte di diamante. Come noi, dopo una partenza lanciata, hanno patito alcune battute d'arresto e vorranno rifarsi. In tal senso, mi auguro di poter contare sul supporto del nostro caloroso pubblico. Sarebbe una bella emozione sentire, ancora una volta, un PalaFlorio che ci spinge a superare i nostri limiti".

Diamo un'occhiata, dunque, a come potrebbe presentarsi il coach lombardo, Vertemati. In cabina di regia spazio al miglior realizzatore della squadra: Simone Ferrarese, classe '87, 17.9 punti e 4 assist di media, l'anno scorso a Castelletto; sugli esterni: Cazzolato, capace di sacrificarsi anche nella costruzione del gioco e l'altro terminale Reati, autore sin qui di 15.5 punti a uscita. Sotto le plance il terzo riferimento offensivo è Perego (13.5 e 6.2 rimbalzi a partita), accanto al quale si alternano Malagoli, prodotto delle giovanili della Virtus Bologna, già visto anche a Brindisi e Molinaro. A completare le rotazioni: il cambio del play Tomasini e il cambio degli esterni Maspero.

venerdì 30 Novembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti