Basket

Liomatic Group Cus Bari, è già tempo di pensare a Mirandola: mercoledì ore 20.30 al PalaFlorio

Mirko Cafaro
Gli allenamenti dovrà coincidere con l'analisi degli errori e l'individuazione delle correzioni
scrivi un commento 15

E' tornata a mani vuote anche da Omegna la Liomatic Group Cus Bari. Un'altra ottima prestazione non premiata dai due punti, sfuggiti al fotofinish. A trenta secondi dalla fine Bonessio pareggia dalla lunetta e incornicia un'importante reazione di squadra, ma l'urlo di gioia resta strozzato in gola per la tripla di Villani che chiude di fatto i giochi. Grande amarezza, ancora una volta, ma non c'è tempo di recriminare a lungo: a questo giro, infatti, i biancorossi saranno di scena, già domani, al PalaFlorio, contro Mirandola (inizio ore 20.30). Come spesso accade in questi casi, dunque, la ripresa degli allenamenti dovrà coincidere con la rapida analisi degli errori e l'individuazione degli adeguati correttivi. Un'analisi che coach Putignano ha, in qualche modo, anticipato ai nostri microfoni.

"E' stata una partita equilibrata – racconta il tecnico brindisino -, contro una squadra molto competitiva e che sta trovando difficoltà, a ulteriore dimostrazione di un campionato ricco di insidie. Abbiamo fatto una partita positiva, l'unica difficoltà si è verificata a 25 secondi dalla fine con quel canestro da tre punti che ci ha spezzato un po' le ali, rendendo vano il nostro pareggio. In ogni caso guardo sempre il bicchiere mezzo pieno: siamo la miglior difesa del campionato e questo è già un ottimo elemento a nostro favore, adesso però dobbiamo sforzarci di migliorare nei particolari riguardanti l'attacco e fare in modo di eseguire meglio alcune situazioni offensive con il contributo di tutti. Abbiamo voglia di continuare il nostro cammino in maniera positiva, a prescindere dall'avversario di turno. Non dobbiamo commettere l'errore di guardare solo l'alta classifica: è un campionato in cui contano moltissimo gli scontri diretti e come ti comporti anche quando perdi. Noi lo stiamo facendo a dovere, ora però è il momento di innestare le marce alte. Fino al 30 dicembre avremo più partite in casa che fuori (quattro e tre) ed è per questo che chiedo il sostegno dei nostri tifosi per poter vincere quante più gare possibile".

A margine diamo un'occhiata alla formazione del Mirandola. Coach Tinti dovrebbe presentare un quintetto composto da Losi in cabina di regia, miglior assistman del campionato (6.3 ad uscita) e autore anche di 14.2 punti di media; Venturelli (13.6) e Pignatti (11.3) sugli esterni; l'ex ruvo Pilotti (13.2) e Mancini (8 punti e quasi 9 rimbalzi) sotto le plance. A completare le rotazioni il cambio del play Fantinelli, l'esterno Piunti e il lungo Sgobba.

martedì 20 Novembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti