Attualità

Istituto Mazzini-Modugno, protestano i genitori: “Illegittima la nuova delibera”

Fabio Leli
Lettera aperta al Sindaco Michele Emiliano
scrivi un commento 172

Il Comitato dei Genitori dell’Istituto Comprensivo Mazzini-Modugno di Bari, dopo un mese di attesa dal fatidico Consiglio Comunale che aveva approvato la mozione che richiedeva la revoca della delibera dello scorso 8 marzo di novazione della concessione dei locali dell'Istituto Mazzini-Modugno alla Parrocchia di Santa Croce, hanno inviato una lettera aperta all’attenzione del Sindaco di Bari Michele Emiliano, all’Assessore al Patrimonio Floriana Gallucci e all’Assessore alle Politiche Educative Giovanili Fabio Losito per chiedere che si “proceda alla revoca dell'illegittima nuova delibera che ha rinnovato la concessione dei locali scolastici alla Parrocchia di Santa Croce e, a partire da tale atto, si cominci seriamente a ragionare delle esigenze di crescita dei bambini della città attraverso, innanzitutto, la scuola e, per quanto riguarda l'Istituto Mazzini-Modugno, la restituzione dei locali alla piena disponibilità delle esigenze educative e formative dei bambini e delle bambine.”

In caso contrario – si legge nella nota – dovremmo ritenere che, ancora una volta, si vuole fare credere ai cittadini di Bari e alla comunità scolastica tutta, che vi sono interessi preminenti rispetto a quelli dell'educazione e della serena e sicura istruzione dei bambini della città

I rappresentanti del Comitato, intervistati per Barilive.it, hanno dichiarato: “La lettera nasce dall'esigenza di richiedere all'Assessora Gallucci di voler rapidamente completare l'iter avviato con l'approvazione della mozione di revoca della concessione in novazione di cui si parla. E' passato ormai più di un mese dall'approvazione del consiglio comunale, e l'Assessora doveva solo redigere tale mozione di revoca. Quali sono i motivi per cui si sta esitando su una questione così semplice?

martedì 13 Novembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti