Attualità

Quartiere Libertà, caditoie intasate: prosegue lo scarica-barile sulle competenze per la bonifica

la Redazione
Il percolo è che ne derivino allagamenti delle strade con conseguenze ai piano terra e agli esercizi commerciali
1 commento 161

Michele e Luigi Cipriani, rispettivamente Consigliere Provinciale e Segretario Politico del Gruppo Indipendente Libertà con la presente,  denunciano ancora una volta lo scarica-barile tra l’Acquedotto Pugliese e l’AMIU circa le competenze di intervento per la bonifica delle caditoie intasate, ovvero la fogna bianca, nella città di Bari, ed in particolar modo, di quelle ubicate nel quartiere Libertà, fra Via Trevisani, Via Garruba e Via Ravanas, laddove sono situate scuole materne e attività commerciali, in particolare di generi alimentari e quindi zone in cui vi dovrebbe essere una maggiore attenzione all’igiene e alla polizia ed evitare potenziali focolai di malattie.

In una nota inviata all’Assessore Igiene Ambiente, i Cipriani precisano che “a seguito delle lamentele pervenute da parte di commercianti e residenti del Libertà, si sono attivati personalmente contattando l’AQP, che ha dichiarato che non hanno alcuna competenza circa la manutenzione delle caditoie in quanto trattasi di fogna bianca, mentre la loro competenza riguarda unicamente la manutenzione della fogna nera”. E’ quindi seguita una richiesta di intervento al servizio igiene dell’AMIU di Bari “il quale – si legge nella nota – ha asserito che l’Azienda Municipalizzata non ha alcuna competenza circa la bonifica delle caditoie in questione”.

Ci si domanda quindi a chi spetti intervenire, “interrogativo” che Michele e Luigi Cipriani rivolgono all’Assessore competente.

Si precisa, altresì, che la mancata manutenzione e disinfestazione di dette caditoie produce fetore e miasmi con l’inevitabile propagarsi di ratti e insetti, che potrebbero nuocere alla salute pubblica, nonché il conseguente allagamento delle sedi stradali che oltre a compromettere la circolazione, invade locali commerciali e abitativi situati a piano terra.

lunedì 12 Novembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Michele Sciacovelli
Michele Sciacovelli
9 anni fa

Ormai la maggior parte dei consiglieri circoscrizionali, non sono più presenti e non combattono per le problematiche che si abbattono nei loro rispettivi quartieri. QUESTA E’ UNA VERA VERGOGNA!!!!!!!!!