Cultura

Balafon Film Festival 2012: la ‘rinascita’ dell’Africa

Davide Impicciatore
Fino a sabato il Balafon Film Festival sarà a Bari per diffondere e promuovere la cultura dei popoli africani
scrivi un commento 20

Anche quest’anno riprende il consueto appuntamento con il Balafon Film Festival, arrivato alla XXII edizione. Il Balafon Film Festival è il festival, nato nel 1990, dedicato alla cinematografia africana e della diaspora nera, organizzato dalla   Comunità Corte Altini   e dal  Circolo ARCI Ragazzi "La Corte"  con la collaborazione del Centro Interculturale Abusuan di Bari. Il festival, che ha già sup erato il primo ventennio di attività, continua a voler promuovere e diffondere la cultura dei  popoli africani dispersi in tutto il mondo, dei paesi sudamericani, delle isole caraibiche, del Pacifico e di tutti i paesi della diaspora e si propone di valorizzare le molteplici componenti culturali europee, di stimolare l’interculturalità e di riaffermare il legame fra cultura e sviluppo; tutto questo attraverso le loro opere cinematografiche: il film (in lingua originale e con sottotitoli in italiano) sarà il mezzo di comunicazione immediato per conoscere le bellezze, le brutture, i sogni, i desideri, gli umori, la quotidianità, le storie dei diversi paesi, in apparenza lontani e diversi, attraversati da guerre e tensioni che arrivano sino a noi.

Aprendo gli orizzonti, aprendo le menti, attraverso immagini, musica, movimento. Questo è l’obiettivo del Balafon, per mettere in comunicazione tra loro le diverse culture, sottolineando come la società, la nostra società, sia diventata ormai una società multilingue e multietnica, e abbia acquisito un ruolo che non può più tralasciare. Le parole di quest’edizione sono ‘opportunità’ e ‘rinascita’: il Balafon, consapevole dell’evoluzione e dell’effervescenza dei paesi al di là del Mediterraneo e dei loro universi culturali, diventa un’opportunità per una rinascita dei paesi d’oltremare e della stessa nostra terra, promuovendo le diverse realtà culturali e artistiche. E’ un festival di portata internazionale, che sottolinea l’anima e l’orgoglio, la vitalità e la forza, l’essenza tutta del continente Africa e dei “paesi africani” dispersi per l’intero globo. Il fine ultimo è quello dell’incontro, dello scambio, fra le varie identità culturali differenti, dando a tutti noi ancora una volta l’opportunità di ampliare i nostri orizzonti conoscitivi, la nostra mente, il nostro cuore, imparando a conoscere la rinascita di questi paesi.

Anche quest’anno, dal 12 al 17 novembre, il Balafon film festival si svolgerà presso il cinema Armenise(via Pasubio 178, angolo via Giulio Petroni) con inizio programmato alle 9:30, per poi continuare sino a tarda serata. Più di venti proiezioni in otto giorni, fra cortometraggi (il più breve dura 12 minuti) e lungometraggi.

Al termine del festival saranno premiati i migliori cortometraggi e lungometraggi, il miglior attore e la miglior attrice protagonisti, il miglior attore e la miglior attrice non protagonisti, la miglior fotografia, la miglior colonna sonora.

Molta attenzione sarà riservata alla sezione dedicata agli studenti delle scuole medie e superiori, nella quale sezione saranno proiettate alcune delle pellicole partecipanti al festival. Al termine delle proiezioni, vi saranno dibattiti con alcuni esperti. Il costo per ogni studente è di € 3,00, mentre insegnanti, disabili e ragazzi non abbienti indicati dai docenti avranno l’opportunità di non pagare il costo del biglietto.

Inoltre, l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” metterà a disposizione per i suoi studenti 45 biglietti gratuiti quotidiani per le proiezioni al cinema Armenise (il programma e le modalità di ritiro del biglietto sono descritte nel sito www.uniba.it/organizzazione/urp/notizieurp/balafon-film-festival-2012).

Che il Balafon Film Festival diventi, davvero, l’opportunità di una rinascita.

lunedì 12 Novembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti