Attualità

La Cancellieri sospende il rilascio di shore pass per la Città di Bari, Emiliano non ci sta

la Redazione
Il Sindaco scrive al Ministro dell'Interno
scrivi un commento 139

A fronte della decisione del Ministro  Cancellieri di sospendere il rilascio di permessi visita, gli shore-pass, nella città di Bari, il primo cittadino si è mostrato subito preoccupato, soprattutto per le ripercussioni negative che questa scelta potrebbe avere sul turismo del capoluogo e non ha esitato a scrivere al Ministro dell’Interno per esprimere le proprie perplessità. Di seguito il testo della missiva.

"Mi permetto di sottoporre alla Sua autorevole valutazione la decisione della Direzione centrale dell’Immigrazione e della Polizia delle Frontiere di sospendere il rilascio di permessi visita (shore-pass) nella città di Bari. Tale decisione potrebbe compromettere il positivo flusso turistico che da alcuni anni, grazie ad un accordo tra il console del Montenegro a Bari e un tour operator russo, interessa in modo consistente la Città di Bari, meta di interesse culturale e religioso. Il capoluogo pugliese infatti custodisce nella sua Basilica le reliquie di San Nicola, santo venerato dalla Chiesa cattolica romana e da quella ortodossa, e la possibilità di ottenere gli shore-pass ha consentito, per tutta l'estate, l’arrivo di turisti russi dal Montenegro a Bari per un'escursione di un giorno. Tale esperienza ha funzionato bene e negli ultimi due anni sono quasi 8 mila i visitatori russi che hanno scelto questa formula per giungere a Bari, con ricadute assai positive per l'economia cittadina e per la sua immagine nel mondo. Sono pertanto a chiederLe una Sua valutazione in merito all'eventuale ripristino delle facilitazioni previste dal rilascio dei permessi visita breve. Nel ringraziarLa per l'attenzione che vorrà dedicare alla Città di Bari, Le porgo cordiali saluti".

venerdì 9 Novembre 2012

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti